Tudor deluso dalla Lazio di Monza: “In troppi sotto tono. E su Zaccagni…”

Monza-Lazio 2-2: cronaca, statistiche e tabellino

Lazio beffata a Monza: l’analisi di Tudor

“A caldo faccio fatica ad analizzare, ma di certo non è stata una delle nostre migliori partite – ha detto il tecnico croato ai microfoni di ‘Dazn’ – e abbiamo pareggiato contro una squadra che ha qualità e ha fatto buona gara. Loro hanno girato bene la palla e fatto meglio, nella Lazio invece troppi erano sotto tono. Non era facile vincere qui ma dovevamo fare di più sia in attacco che in fase difensiva, ora prendiamo questo punto e voltiamo pagina”.

Tudor e le reazioni di Zaccagni e Luis Alberto

Tudor spiega poi la sostituzione di Zaccagni dopo mezz’ora di gioco, poco gradita dal diretto interessato che è uscito dal campo scagliando una bottiglietta contro la panchina prima di rientrare negli spogliatoi: “Non ho voluto rischiare perché aveva preso praticamente un’ammonizione e mezza, visto che dopo un giallo aveva fatto un paio di falli al limite e poteva prendere il rosso”. Nervoso dopo il cambio anche Luis Alberto, sostituito nella ripresa: “Fa parte del calcio. Non è la prima volta che succedono queste cose e non sarà l’ultima, passiamo oltre e andiamo avanti”.

Le parole di Tudor su Immobile e sui tifosi

Una ‘carezza’ invece per Immobile, tornato titolare e autore del momentaneo 1-0 biancoceleste: “Ciro era dentro la gara e ha fatto anche gol. Sono contento, ora spero che trovi la condizione migliore per le ultime tre partite”. Così invece sull’acceso confronto tra tifosi e squadra avvenuto allo ‘U-Power Stadium’ dopo il triplice fischio dell’arbitro: “Non l’ho visto perché ero già rientrato negli spogliatoi”.

Tudor a ‘Lazio Style Channel’: “Sulle palle alte…”

A ‘Lazio Style Channel’ invece Tudor ha parlato delle difficoltà della Lazio sulle palle alte, come dimostrato dal gol del 2-2 segnato di testa da Djuric nel recupero: “Si poteva gestire meglio, perché sapevamo che loro lo andavano a cercare il cross. Cosa ci manca sulle palle alte? Sicuramente dal punto di vista fisico non siamo ben strutturati”. Così poi sull’obiettivo Europa: “Non c’è nulla alla portata, il mio unico obiettivo è fare meglio di oggi perché la vittoria è la conseguenza di belle prestazioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Monza, Palladino sul futuro: "A fine stagione parlerò con Galliani" Successivo Eriksson è a Genova: la Sampdoria pronta a celebrarlo a Marassi

Lascia un commento