Tudor alla Lazio diretta: segui la giornata LIVE


12:39

Immobile shock: aggredito

Momenti di tensione per Ciro Immobile. Il capitano della Lazio è stato aggredito verbalmente e fisicamente da un gruppo di persone davanti all’istituto scolastico del figlio, nella mattinata di venerdì 15 marzo. Con lui erano presenti anche la moglie Jessica e il figlio Mattia di quattro anni. (LEGGI LA NOTIZIA)


12:25

Giordano su Tudor: “Allenatore di grande polso”

Bruno Giordano si è così espresso ai microfoni di Radiosei: “Tudor? Ha fatto delle buone stagioni. Personaggio molto deciso, allenatore di grande polso. Completamente diverso rispetto a Sarri come filosofia, ma è comunque un allenatore quotato. Non accettò il Napoli in corsa”.


12:12

Quattro precedenti con la Roma: il bilancio

Igor Tudor da allenatore ha affrontato quattro volte la Roma, in attesa dei derby che vivrà sulla panchina della Lazio. L’allenatore ex Marsiglia ha sfidato i giallorossi due volte alla guida dell’Udinese tra il 2018 e il 2020 e altre due volte quando era al Verona nella stagione 2021/22. In totale due ko, quando guidava l’Udinese, una vittoria per 3-2 al Bentegodi e un pari all’Olimpico.


12:01

Tudor, tre precedenti in panchina contro la Lazio

Tre precedenti da allenatore contro la Lazio per Igor Tudor. Il primo nella stagione 2018/19 quando era alla guida dell’Udinese e la Lazio vinse 2-0. Poi nella stagione 2021/22 il Verona superò 4-1 la Lazio al Bentegodi mentre al ritorno fu 3 a 3. In totale dunque una vittoria, un pari e una sconfitta contro la Lazio in panchina per Tudor.


11:50

Tudor, dal Marsiglia alla Lazio

Igor Tudor aspetta da tempo un’opportunità. L’ultima sua esperienza si è conclusa lo scorso anno a Marsiglia. Prima aveva allenato l’Hellas Verona. Tornerà in Serie A a quasi due anni di distanza dall’ultima volta.


11:31

Tudor era stato vicino al Napoli

Prima della Lazio, Igor Tudor è stato vicino al Napoli. Poteva essere lui l’erede di Garcia prima della scelta di De Laurentiis ricaduta sul ritorno di Mazzarri.


11:16

Sarri, il retroscena sulle dimissioni

Si erano creati due partiti dentro la Lazio: uno schierato accanto a Sarri e l’altro sempre più gelido nei confronti del capo. Sostituzioni contestate, dubbi sul modulo e sui carichi di lavoro. Non è servita neppure la cena organizzata dal tecnico, dopo la sconfitta di Firenze, per ritrovare lo stesso binario. Distanze e malumori che non avrebbero giustificato, nei ragionamenti di Sarri, la scelta di un compromesso: quello di continuare un rapporto sfilacciato, avariato, con troppi tarli. Ecco perché ha presentato le dimissioni.


11:10

“Siamo un fenomeno paranormale”

Scrive il Direttore del Corriere dello Sport-Stadio, Ivan Zazzaroni, dopo le dimissioni di Sarri: “Ricapitolando. In pochi mesi abbiamo bruciato – in ordine sparso – Paolo Zanetti, Paulo Sousa, Rudi Garcia, Andrea Sottil, José Mourinho, Walter Mazzarri, Filippo Inzaghi, Aurelio Andreazzoli, Alessio Dionisi, Roberto D’Aversa e Maurizio Sarri, un’intera squadra di allenatori”. (LEGGI L’EDITORIALE DEL DIRETTORE)


11:00

Quale modulo utilizzerà Tudor?

In casa Lazio già ci si interroga sul modulo che utilizzerà Tudor. Il tecnico croato è un esperto del 3-4-2-1, ma in carriera ha utilizzato anche altri schieramenti, come il 4-3-3.


10:45

Lazio, le ombre di Formello

Dalle dimissioni di Sarri alle accuse di Lotito alla squadra, fino all’intesa con Tudor. Leggi il commento su quanto sta accadendo in casa Lazio


10:30

Lazio, esordio di fuoco per Tudor: subito Juve e Roma

Domani la Lazio sarà di scena a Frosinone, dove in panchina figurerà Martusciello. L’esordio di Tudor dovrebbe avvenire il prossimo 30 marzo, proprio contro la Juventus in cui ha sia giocato che allenato. La Lazio affronterà i bianconeri anche tre giorni dopo in Coppa Italia, poi ci sarà il derby con la Roma. Insomma, sarà un esordio di fuoco per Tudor


10:15

Dall’Hajduk al Marsiglia: la carriera di Tudor da allenatore

Dopo aver concluso la carriera da calciatore, Tudor ha cominciato a fare esperienza da tecnico all’Hajduk Spalato. Nel corso degli anni, Tudor ha allenato il Paok, il Karabukspor, il Galatasary e l’Udinese, dove fa registrare due salvezze e un esonero. Torna alla Juve dove viene nominato vice di Pirlo, per poi ottenere un lusinghiero nono posto al Verona. Nella scorsa stagione ha allenato il Marsiglia, dove ha chiuso al terzo posto.


10:00

Lazio, Tudor ritrova Guendouzi

Alla Lazio si ritroveranno Tudor e Guendouzi, dopo l’esperienza vissuta nella scorsa stagione al Marsiglia. Al di là di qualche screzio che c’è stato tra i due, il centrocampista è stato tra i calciatori più importanti del club francese, come testimoniato dai numeri: 43 presenze tra tutte le competizioni.


9:45

Lazio, Lotito: “Sarri è stato tradito”

Dure parole di Claudio Lotito nel corso di una intervista rilasciata al Tg1. Il presidente della Lazio ha fatto delle accuse ben precise dopo le dimissioni di Sarri: “Sarri è stato un po’ tradito da comportamenti di alcune persone, c’è qualcosa di strisciante all’interno del gruppo. È stato un fulmine a ciel sereno. La squadra ha bisogno di un allenatore che utilizzi bastone e carota. È arbitro di se stessa, non ha né alibi né possibilità di scaricare responsabilità”


9:30

Da Scaloni a Lopetegui, i nomi accostati alla Lazio

Sono diversi i nomi accostati alla Lazio dopo le dimissioni di Sarri. In orbita ci sono stati Scaloni e Conceicao, con quest’ultimo che lascerà il Porto al termine della stagione. Tra i papabili anche Gattuso e Lopetegui, prima della virata decisiva su Tudor.


9:15

Lazio, con Tudor si decide sullo staff 

Tra gli argomenti trattati nel corso dell’incontro, c’è stato anche quello relativo allo staff tecnico. La Lazio ha tenuto sotto contratto Martusciello, al momento allenatore in interim. Non è da escludere che Lotito abbia proposto a Tutor di tenerlo come secondo.


9:00

Lazio, scelto Tudor: i dettagli dell’operazione

Lotito ha incontrato Tudor nella serata di ieri, raggiungendo una intesa. Il tecnico è disposto a subentrare durante la sosta. Per lui è pronto un contratto con scadenza 2025, in modo da assicurargli la panchina biancoceleste anche nella prossima stagione, escludendo il ruolo di traghettatore. Si è discusso del progetto, con le parti che si sono lasciate in maniera positiva. Leggi qui tutti i dettagli


Roma

Precedente Clamoroso Taylor: il siparietto in campo durante Leverkusen-Qarabag Successivo Serie A, aggredito in strada: insulti davanti al figlio