Tuchel, l’annuncio in vista di Chelsea-Juve: “Lukaku resta in dubbio”

La Juve di Massimiliano Allegri, dopo il successo in campionato contro la Lazio, è chiamata a rispondere presente nel big match di Champions League in programma martedì alle 21 allo Stamford Bridge contro i campioni d’Europa in carica del Chelsea. Una sfida importantissima che potrebbe valere il primato nel Gruppo H. Fin qui i bianconeri hanno fatto l’en plein, mentre i Blues hanno appunto perso solo a Torino contro la squadra di Max Allegri. A decidere la sfida d’andata il guizzo di Federico Chiesa dopo pochi secondi dal fischio d’inizio della seconda frazione di gioco. Stavolta i bianconeri volano a Londra e sarà tutta un’altra storia. Thomas Tuchel, nella conferenza stampa della vigilia, ha presentato così la sfida contro la Juve: “Proveremo a vincere la partita, è il nostro approccio a ogni gara. Non vogliamo certo mettere a rischio la qualificazione ma se ci sarà la possibilità di vincere la gara, ci proveremo. Lo stadio sarà pieno, è una gara importante, dovremo dare il massimo. Se Abramovich ci sarà o meno cambia poco, l’approccio rimane lo stesso”

Juve, ultimo allenamento alla Continassa prima del Chelsea

Guarda la gallery

Juve, ultimo allenamento alla Continassa prima del Chelsea

Tuchel, la conferenza stampa alla vigilia di Chelsea-Juve

L’allenatore del Chelsea annuncia importanti novità di formazione: Non sono ancora sicuro che Lukaku possa esserci, vediamo come starà dopo l’allenamento. Parlerò col dottore e i fisioterapisti, può darsi che possa esser parte dei convocati dell’ultimo momento. Abbiamo sempre opzioni: sta ai giocatori mostrare il loro potenziale, devono essere pronti, è la vita al Chelsea. Quando Timo (Werner ndr) e Romelu (Lukaku ndr) non ci sono, dobbiamo avere altre soluzioni. In ogni caso Timo è a disposizione, è tra i convocati, Kovacic è out, Jorginho sta bene mentre Havertz ha avuto dei problemi ed è in dubbio”. A proposito dell’esonero di Solskjaer dal Manchester United, Tuchel evita ogni commento: “Posso dire poco a riguardo. Pensiamo alla gara contro la Juventus, non voglio parlare delle decisioni del club su Solskjaer”. Sbarcato sulla panchina del Chelsea, Tuchel ha immediatamente riportato i Blues sul tetto d’Europa. Un compito non semplice per l’ex Borussia Dortmund e Psg: Qui sono nel posto migliore possibile, sono fortunato e felice. È il club perfetto per me, cerco di trasmetterlo anche ai giocatori: sono nel miglior posto possibile. Arrivare a metà stagione e vincere non è facile”. Battuta finale su Reece James: “Ora gioca da terzino e sta giocando a livello straordinari. Non credo che si potrebbe pensare al fatto che possa essere il migliore da noi o al mondo, deve essere solo la miglior versione di se stesso”.

Allegri: "Chelsea, test importante per noi"

Guarda il video

Allegri: “Chelsea, test importante per noi”

Precedente Inghilterra: ufficiale il rinnovo di Southgate fino al 2024 Successivo Milinkovic-Savic, la Lazio trema: la Juve ci prova davvero?

Lascia un commento