Troppi torti arbitrali, il Cska 1948 è pronta a lasciare il campionato bulgaro

Con un comunicato ufficiale il CSKA 1948 si è detto pronto a lasciare il massimo campionato bulgaro. Troppi gli episodi poco chiari che hanno penalizzato il club in queste prime giornate.

La dirigenza del CSKA 1948 sta valutando di lasciare la efbet League, la massima serie bulgara. I capi delle maglie “rosse” hanno annunciato che questo passaggio è attualmente in discussione: “Ieri abbiamo iniziato a discutere la rimozione della squadra dal campionato. L’atteggiamento dell’arbitro, delle licenze e della commissione disciplinare nei confronti della nostra squadra supera tutti i confini! Se non ci saranno cambiamenti seri, potremmo non iniziare dopo la pausa invernale”, ha detto il club a Sportal.

I Reds sono decimi in classifica con otto punti. Nell’ultimo turno hanno perso contro il Botev Plovdiv 3-1 sul proprio terreno. Ricordiamo che a inizio stagione anche l’Arda ha minacciato di lasciare il campionato a causa del rinvio della partita con il Ludogorets. Tali minacce stanno diventando una pratica abbastanza normale per i club del calcio bulgaro e raramente vengono seguite. In ogni caso il 6 novembre ci sarà il nuovo derby con il CSKA Sofia e questo non sembra in pericolo. A luglio, il CSKA 1948 ha perso 4-2 contro i rivali.

Precedente Paola Ferrari: "Diletta Leotta come Jessica Rabbit"/ "Ma indosserei il suo vestito" Successivo Al cinema in aereo, l’ira del Rais: quando Saadi Gheddafi voleva giocare in Serie A

Lascia un commento