Tragedia in Sudafrica: calciatore ucciso in un tentativo di rapina dell'auto

Il giovane calciatore di 24 anni Luke Fleurs è stato ucciso in una stazione di servizio a Johannesburg, in Sud Africa. Il difensore dei Kaizer Chiefs, che ha rappresentato il Sudafrica alle Olimpiadi di Tokyo 2020, è stato ucciso con colpi di arma da fuoco da alcuni malviventi che avevano tenta di rubargli l’auto. Fleurs stava aspettando fare benzina in una stazione di rifornimento quando è rimasto vittima di un agguato che gli è costato la vita.

Si schianta a 250 km/h con la Ferrari: tragedia per il famoso Dj Style Q

Tutto per rubargli l’auto

Secondo quanto riportato dal tenente colonnello Mavela Masondo, portavoce della polizia di Gauteng, il calciatore, che aveva recentemente firmato un contratto con il noto club sudafricano di Soweto, è stato avvicinato da due individui armati che gli hanno prima puntato una pistola e poi lo hanno trascinato fuori dall’auto, sparando poi diversi colpi nella parte superiore del corpo. Immediati i soccorsi, con il 24enne che è stato trasportato d’urgenza in ospedale, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. I criminali invece sono riusciti a rubare l’auto e a bordo della stessa sono scappati e sono tutt’ora ricercati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Napoli, De Laurentiis e quel no di Sartori: il retroscena Successivo Wanda Nara e la felpa della Juve: il clamoroso dettaglio non sfugge ai social

Lascia un commento