Trabzonspor campione di Turchia dopo 38 anni: festeggia anche Hamsik

A tre giornate dalla fine la Süper Lig turca 2021-2022 ha emesso il verdetto più atteso. Per il quarto anno di fila si registra un vincitore diverso del campionato: dopo Galatasaray, Istanbul Basaksehir e Besiktas a festeggiare è infatti il Trabzonspor.

Süper Lig, per la prima volta dopo 22 anni il titolo esce da Istanbul

Si tratta di un successo storico non solo perché i rossoblù di Trebisonda, campioni nazionali per la settima volta, non conquistavano il titolo da ben 38 anni, ma perché era dal trionfo del Bursaspor nel 2010 che a trionfare non era una squadra di una città diversa da Istanbul. Proprio a quegli anni, tra l’altro, tra il 2007 e il 2011, si era registrato il precedente poker di squadre diverse a vincere il titolo: Galatasaray, Besiktas, appunto Bursaspor e Fenerbahce.

Trabzonspor campione: da Hamsik a Gervinho, la festa degli “ex italiani”

Grande festa quindi per i tifosi della squadra allenata da Abdullah Avci, nella quale militano diverse vecchie conoscenze della Serie A. Su tutte Marek Hamsik, che a 34 anni e a tre dopo l’addio al Napoli riesce a conquistare il primo titolo nazionale della propria carriera. Con lo slovacco anche l’ex di Roma e Parma Gervinho, vittima però di un grave infortunio al ginocchio a ottobre, l’ex di Roma e Torino Bruno Peres, l’ex fiorentino Vitor Hugo e l’ex attaccante di Atalanta e Parma Andreas Cornelius, addirittura capocannoniere del torneo, oltre al difensore belga Stefano Denwsil, ancora di proprietà del Bologna che lo ha ceduto al Trabzonspor all’inizio della stagione.

"Le cose più inutili di Turchia-Italia": ironie e sfottò sui social

Guarda la gallery

“Le cose più inutili di Turchia-Italia”: ironie e sfottò sui social

Il Trabzonspor torna in Champions League: l’impresa del 2011 contro l’Inter

Per la formazione di Trebisonda, che a inizio stagione ha affrontato la Roma nel turno preliminare di Conference League, tornerà quindi a disputare la Champions League a 11 anni dall’ultima apparizione quando, ripescata al posto del Fenerbahce, squalfiicatoper un presunto caso di clacioscommesse, i turchi furono protagonisti di un clamoroso successo per 1-0 in casa dell’Inter all’epoca allenata da Gian Piero Gasperini.

Precedente Spezia, Thiago Motta: "Lazio, 2 gol su 4 sono irregolari" Successivo Lazio, Lazzari: "Squadra che non molla mai. Dico grazie a Acerbi"

Lascia un commento