Tottenham, Conte contro tutti: stoccate a club e tifosi

L’ex allenatore della Juve e attuale tecnico del Tottenham, Antonio Conte, attacca a testa bassa nel corso di una conferenza stampa in vista della trasferta di giovedì contro il Manchester City. Conte si è lamentato del perché il calcio inglese non possa seguire il modello italiano, dove le figure di spicco sono costrette a confrontarsi con i media e ad affrontare le questioni, secondo una strategia di club più ampia.

Allenatori, la classifica dei più pagati al mondo: tre "italiani" nella top 10

Guarda la gallery

Allenatori, la classifica dei più pagati al mondo: tre “italiani” nella top 10

“Mai visto il club o il ds venire qui a spiegare la visione del club”

“In Inghilterra – ha detto Antonio Contec’è una cattiva abitudine che ci sia solo l’allenatore a parlare e a spiegare. Non ho mai visto il reparto medico venire qui a spiegare perché questo giocatore fa fatica a riprendersi. Non ho mai visto il club o il direttore sportivo venire qui per spiegare la strategia e la visione del club”. E ancora: “L’allenatore deve stare zitto e accettare la situazione”.

Cresce la frustrazione tra i tifosi per la guida del club

Il Tottenham ha ottenuto solo tre vittorie nelle ultime nove partite di Premier League e Conte potrebbe terminare la sua avventura a fine stagione. Così, tra risultati contrastanti e crescente frustrazione tra i tifosi per la direzione del club, Conte ha suggerito che potrebbe aiutare a evitare “malintesi” se il club si assumesse occasionalmente la responsabilità di rispondere alle domande. “In Italia è diverso – ha concluso – La persona del club durante la settimana di gioco parla e spiega tante situazioni. Se parla solo l’allenatore, a volte ci sono fraintendimenti”.

Conte polemico: "In Premier ci mette la faccia solo l'allenatore"

Guarda il video

Conte polemico: “In Premier ci mette la faccia solo l’allenatore”

Precedente Napoli-Cremonese diretta: ora LIVE la partita di oggi Successivo Dybala fa la differenza a Roma. E alla Juve aumentano i rimpianti

Lascia un commento