Torna il grande classico dell’inverno: “Calciomercato – L’originale”

TORINO – Un grande classico dell’inverno che, come da tradizione, inaugura il nuovo anno da più di venti anni: torna “Calciomercato – L’Originale”, in onda tutte le sere dal 5 gennaio, dal lunedì al venerdì alle 23, su Sky Sport 24, Sky Sport Calcio e in streaming su NOW, per vivere gli aggiornamenti del mercato di riparazione insieme ad Alessandro Bonan, Gianluca Di Marzio e Fayna.  Tante le novità, a partire dalla nuova canzone di questa edizione, Mi trasformerò, una melodia dedicata alla potenza del calcio che attraversa il tempo e costruisce un’eterna illusione che alimenta le speranze. Scritta, come da tradizione, da Alessandro Bonan e Leonardo Lagorio, è stata realizzata magistralmente insieme all’orchestra di quaranta elementi del Conservatorio Statale di Musica de L’Aquila “Alfredo Casella”, diretta dal maestro Gabriele Bonolis. Conservatorio con cui “Calciomercato – L’Originale” quest’anno ha deciso di mettere a disposizione degli studenti una borsa di studio dedicata allo apprendimento della musica.

Calciomercato itinerante

 Il programma – scritto e ideato da Alessandro Bonan, Davide Bucco e Guido Barucco, con la regia creativa di Roberto “Popi” Montoli – racconta attraverso il suo distintivo studio itinerante le trattative del mercato invernale, un format che va oltre la semplice cronaca degli affari tra i club, mixando generi, opinioni e musica in un ensemble che lo ha sempre reso distintivo e riconoscibile. Sera dopo sera, fino al 31 gennaio, giornalisti e volti noti della tv e dello sport si alterneranno all’interno dello studio on the road che, quest’anno, visiterà per la prima volta due località: si parte dal Friuli Venezia Giulia, nella suggestiva cornice di Tarvisio, dall’8 al 12 gennaio, per poi fare tappa in Trentino, a Moena, la “Fata delle Dolomiti”, dal 22 al 26 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Super Jovic, manita agli avversari: 5 gol nelle ultime 7 gare... E il Milan ringrazia Successivo Psg, Skriniar finisce ko: stagione a rischio, può operarsi