Torino, prove di normalità in vista della Fiorentina

TORINO – Timide prove di normalità in casa Torino. A quattro giorni di distanza dalla repentina interruzione dell’attività al Filadelfia, ieri la squadra granata è tornata a svolgere un allenamento collettivo. Anche se al gruppo di Ivan Juric, al di là degli infortunati (a partire da Belotti per arrivare all’acciaccato Berisha) e di Aina impegnato in Coppa d’Africa, mancavano ancora tre giocatori e un membro dello staff, tuttora positivi dopo il focolaio scoppiato nello spogliatoio che aveva indotto l’Asl Torino a mettere tutti in quarantena. Anche se ai calciatori è sembrato quasi un primo giorno di scuola, dopo l’incubo dei due trascorsi ad allenarsi come possibile tra le quattro mura domestiche proprio come nella primavera 2020 e la sgambata rigorosamente individuale della giornata precedente. Anche se sulla squadra pendevano ancora le ondivaghe decisioni del Consiglio di Lega, tanto che i granata si sono ritrovati in campo quando ancora non si sapeva ufficialmente se la sfida alla Fiorentina fosse distante 24 o 48 ore. (…)

Precedente Calciomercato, la Sampdoria mette Grifo nel mirino Successivo TMW - Parma, superata la concorrenza del Troyes per Conte della Moreirense

Lascia un commento