Torino, l’Asl vieta la trasferta a Bergamo: salta la partita con l’Atalanta. A rischio anche quella con la Fiorentina

La Asl vieta al Torino (8 calciatori contagiati) di partire per la trasferta di Bergamo contro l’Atalanta. La gara di domani, quindi, non si giocherà.

La decisione dell’Asl di Torino

L’Asl Città di Torino, fa sapere la Gazzetta, “ha disposto la quarantena domiciliare obbligatoria per tutto il gruppo squadra del Torino per cinque giorni da oggi, in conseguenza della nuova positività al Covid-19 di un calciatore emersa dopo i tamponi svolti questa mattina. Il club ha dovuto prendere atto della decisione dell’autorità sanitaria che è immediatamente esecutiva. La società granata è stata così obbligata ad annullare la partenza per Bergamo dove domani è in programma la partita Atalanta-Torino valida per la ventesima giornata del campionato di Serie A”.

A forte rischio quindi anche la partita contro la Fiorentina prevista per il 9 gennaio. 

Al momento invece si giocherà Juventus-Napoli

l direttore generale dell’Asl Napoli 2 Antonio D’Amore, intervistato da Tuttosport, ha spiegato che al momento non ci sono i presupposti per il rinvio di Juventus-Napoli malgrado i tanti contagiati fin qui registrati.

“Al momento – ha detto – non ci sono i presupposti per il rinvio di Juve-Napoli. Molti contagiati non sono entrati in contatto con il gruppo squadra. Vedremo in ogni caso cosa accadrà con il nuovo giro di tamponi. Ma dovrebbe essere la Lega Calcio a decidere di fermare il campionato per un paio di giornate, in questo modo si falsa la competizione. Comunque, vedrete che saranno costretti a fermare la giornata in programma domenica, vista la clamorosa crescita dei contagi in tutto il paese”.

Precedente Cabina di regia, il fronte rigorista propone di sospendere i campionati. Nessuno raccoglie Successivo Lo Zimbabwe rischia l'esclusione dalla Coppa: lo Zambia pronto a sostituirlo

Lascia un commento