Torino-Juve: Sky o Dazn? Dove vederla in tv e streaming

Derby della Mole alla settimana giornata di campionato, sabato pomeriggio alle 18 i granata ospitano i bianconeri. Belotti non recupera, Dybala e Morata ancora out

Ultimo weekend di Serie A prima della sosta per le Nazionali. Nella settima giornata di campionato si gioca il derby della Mole, con il Toro che sabato alle 18 ospita allo stadio Grande Torino la Juve, reduce dall’importante vittoria in Champions con il Chelsea.

Come arriva il Torino

—  

I granata di Juric sono rimasti scottati dopo l’ultima partita contro il Venezia di lunedì scorso, con Aramu che ha trovato il pareggio a pochi minuti dalla fine facendo svanire la vittoria. Il derby rappresenta sempre un’occasione speciale e, forte dell’ottimo avvio di stagione, questo Toro può ambire tranquillamente a mettere i bastoni tra le ruote ai bianconeri. I granata, in caso di successo, staccherebbero proprio i concittadini portandosi a +3. Juric non potrà ancora contare su Belotti, che proverà a rientrare dopo la sosta. Nel 3-4-2-1 davanti ci sarà ancora Sanabria, con Brekalo e Linetty incursori alle spalle del paraguaiano.

Come arriva la Juventus

—  

Continua l’emergenza per Massimiliano Allegri, che non avrà ancora a disposizione né Dybala né Morata davanti. Le buone notizie arrivate dalla Champions sono le risposte di Chiesa e de Ligt, destinati nuovamente a scendere in campo dal primo minuto. Allegri potrebbe lanciare dal 1′ Kean davanti proprio con Chiesa, in un 4-4-2 con Cuadrado a destra e Rabiot a sinistra. L’obiettivo è chiaramente quello di continuare a vincere in Serie A dopo il successo contro la Samp della settimana scorsa, magari rischiando un po’ meno.

Dove vedere Toro-Juve

—  

Torino-Juventus verrà trasmessa in esclusiva su Dazn e si potrà vedere tramite app sui dispositivi digitali o sulle smart tv. La diretta testuale dell’incontro sarà disponibile su gazzetta.it.

Precedente Napoli, ora servono le alternative per non graffiare una tela d'autore Successivo Collegio di Garanzia, finisce l’era Frattini: nuovo presidente o anche nuovo ruolo?

Lascia un commento