Torino, Ilkhan in arrivo. Ha talento, ma non è subito pronto

TORINO – Giovane con personalità e un futuro roseo davanti a sé. Anzi, come dicono in Turchia, da vero e proprio fuoriclasse. In Serie A, un campionato che risulta essere ancora tra i più difficili a livello tattico, occorre però avere sempre una buona dose di cautela. Emirhan Ilkhan, 18 anni compiuti il 1° giugno, sarà presto un giocatore del Torino. Nelle prossime ore il centrocampista turco dai piedi buoni e una propensione al gioco offensivo – può essere impiegato anche sulla trequarti – prenderà contatto con la nuova realtà. Intanto ha già salutato i suoi compagni del Besiktas a Istanbul, spiegando loro la scelta di trasferirsi altrove e vestire la maglia granata. Il suo arrivo in Italia è previsto per la serata di oggi, al più tardi nella giornata di domani. Visite mediche, firma e poi subito in campo agli ordini di Ivan Juric. Per acquistarlo, il Toro non ha dovuto trattare sul prezzo: Vagnati ha informato il Besiktas della volontà di pagare la clausola rescissoria di 4,5 milioni di euro, assicurando il 20% di introiti sulla futura cessione.

Un affare chiuso in poco tempo, con buona pace dei tifosi turchi che, sui social, continuano a contestare la dirigenza del club di Istanbul per aver perso con facilità un prodotto del vivaio (e potenziale campione) che solo poche settimane fa – il 17 giugno – aveva siglato il primo contratto da professionista. Nei prossimi giorni Ilkhan, secondo giocatore turco della storia del Torino dopo Hakan Sukur a metà anni Novanta, farà vedere al Filadelfia cosa è capace di fare con il piede destro. A dispetto dell’età, il ragazzo ha già tastato il calcio dei grandi nella passata stagione, disputando 11 partite con il Besiktas e bagnando l’esordio in campionato con il gol al Rizespor nella sfida del 9 gennaio. Pochi giorni prima, il 5, aveva vinto sul campo la Supercoppa turca contro l’Antalyaspor, subentrando nel finale dei tempi regolamentari e giocando i supplementari.

Il suo inserimento nei meccanismi di gioco di Juric sarà però graduale: prima il giovane avrà bisogno di un periodo di adattamento in cui dovrà imparare l’italiano per comunicare con il tecnico e la maggior parte dei compagni e crescere anche dal punto di vista fisico. Nel centrocampo granata potrà imparare certamente dai più esperti Lukic e Ricci (che ha “solo” 3 anni in più) e per ora partirà indietro nelle gerarchie anche rispetto a Linetty e Segre. Ilkhan sarà, dunque, la quinta scelta in un reparto che, da qui al 1° settembre, potrebbe cambiare negli interpreti. Se, infatti, per Linetty dovessero arrivare offerte interessanti, il Torino si siederebbe a trattarne la cessione. Per Segre, invece, all’orizzonte c’è l’ipotesi del prestito al Cagliari (in Serie B) per continuare nel percorso di crescita.

Toro, allenamenti e Coppa Italia: arriva solo Ilkhan

Guarda il video

Toro, allenamenti e Coppa Italia: arriva solo Ilkhan

Precedente Calciomercato Roma, Riccardi talento smarrito: sarà libero tra un anno Successivo Roma-Wijnaldum, ci siamo: chiusura in giornata e sbarco nella capitale

Lascia un commento