Torino-Bologna, fischia CalVARese: Sozza attento

Dopo una stagione da incorniciare, Simone Sozza ha vissuto un anno di transizione per colpa della sfortuna (i guai fisici) e di qualche prestazione sottotono. Lo conferma un numero di designazioni piuttosto contenuto (otto). L’arbitro di Seregno resta comunque uno dei giovani più promettenti della Can, e questo Torino-Bologna non lo impensierisce.

Tecnico e disciplinare

Il direttore di gara ha chiuso con 25 falli (14 commessi dai granata e 11 dai rossoblù). La soglia tecnica adottata dall’arbitro è adeguata al tipo di gara, in linea con la media della Serie A. Scarsi e poco significativi gli episodi nelle due aree di rigore: un tocco di braccio di Sanabria ma da distanza ravvicinata; un contrasto regolare tra Buongiorno e Saelemaekers; una trattenuta chiesta dallo stesso Buongiorno ma troppo lieve per essere fallosa. Quattro i cartellini gialli (equamente distribuiti), di cui due assegnati nei primissimi minuti di gioco, quelli per Vojvoda e Fabbian. La soglia disciplinare è molto bassa: l’arbitro perdona un paio di falli e poi comincia a estrarre i cartellini, tutti comunque corretti.

Personalità e controllo

Sozza predilige sempre il dialogo, come con Zapata a fine primo tempo quando gli animi si accendono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Sassuolo-Inter diretta: dove vederla in tv, streaming e formazioni LIVE Successivo Allegri diretta prima di Roma-Juve: segui la conferenza stampa di oggi LIVE

Lascia un commento