Torino-Bologna diretta: dove vederla in tv, streaming e formazioni LIVE

Torino-Bologna, l’orario

Torino-Bologna, anticipo del venerdì del 35° turno di Serie A, andrà in scena oggi alle ore 20.45 allo “Stadio Olimpico Grande Torino”.

Dove vedere Torino-Bologna in diretta tv

Torino-Bologna sarà trasmessa in diretta tv sui canali Sky Sport e in co-esclusiva su DAZN, con pre gara dalle ore 20. È possibile attivare l’app di DAZN su ogni comune smart tv, nell’apposita sezione della Home di SkyQ e su dispositivi mobili quali Playstation e XBox.

Dove vedere Torino-Bologna in streaming

Torino-Bologna sara visibile live in streaming su Sky Go, Now e DAZN. Le rispettive applicazioni sono scaricabili gratuitamente su pc, smartphone e tablet, e accessibili tramite un semplice login, previo abbonamento. Potrete seguire la partita in diretta sul Corriere dello Sport – Stadio.

La probabile formazione di Juric

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Vojvoda, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova, Ricci, Ilic, Lazaro; Vlasic, Sanabria; Zapata. All. I. Juric.

A disposizione: Gemello, Popa, Sazonov, Lovato, Kabic, Linetty, Savva, Masina, Pellegri, Dellavalle, Okereke.

Squalificati: Tameze. Indisponibili: Djidji, Gineitis, Schuurs.

La probabile formazione di Motta

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Lucumi, Calafiori, Kristiansen; Freuler, Aebischer; Ndoye, Fabbian, Saelemaekers; Zirkzee. All. T. Motta.

Squalificati: Beukema. Indisponibili: Soumaoro, Ferguson.

Torino-Bologna, la cronaca

In palio punti importanti per la zona Europa allo “Stadio Olimpico Grande Torino”. Dalle ambizioni della squadra di Ivan Juric, a -4 dal Napoli di Francesco Calzona, alla voglia del Bologna di Thiago Motta di difendere il quarto posto in classifica, con Roma e Atalanta pronte ad approfittare di un eventuale passo falso. Gli emiliani sono sicuri di giocare almeno una competizione continentale la prossima stagione, ma iniziano a pensare anche alla conquista del terzo posto, occupato dalla Juventus di Max Allegri, distante appena due lunghezze. I padroni di casa, dal canto loro, hanno un solo risultato a disposizione se vogliono credere ad un piazzamento che potrebbe valere la Conference League 2024/25. Sfida nella sfida tra i due allenatori, appetiti sul mercato in vista dell’estate.


Precedente St. Pauli, il derby della storia: può umiliare l’Amburgo e tornare in Bundesliga Successivo Fifa e Uefa, il calendario è un delirio: ecco quante partite ci sono in un biennio

Lascia un commento