Tonali: “Non mi sento una bandiera dell’Italia. Bello affrontare Tomori”

WOLVERHAMPTON (Regno Unito) – “Ne abbiamo già parlato nello spogliatoio, con la squadra. Ci inginocchiermeo come gesto di rispetto nei confronti degli inglesi”. Sandro Tonali spiega la scelta del gruppo azzurro, che ha deciso di appoggiare la campagna contro il razzismo ‘Black Lives Matter e prima del fischio d’inizio di Inghilterra-Italia si inginocchierà. Come già avvenuto prima della finale dell’Europeo. Rispetto a quella squadra, l’Italia ha cambiato volto. Tonali rappresenta uno dei punti di forza del centrocampo. “Ma non mi sento un leader. E’ un momento delicato. Bisogna essere uniti, soprattutto per i più giovani che vengono in azzurro le prime volte. Bisogna far sentire tutti dentro questo progetto, tutti devono sentirsi parte del gruppo”, ha dichiarato il centrocampista del Milan. “La mia vita in campo è cambiata parecchio, anche rispetto allo scorso campionato. Giocare una stagione da titolare al Milan e ad un livello più alto, mi ha aiutato molto. Voglio proseguire così, per la Nazionale e per il Milan. Ora la cosa più importante è l’Italia”.

Il viaggio dell'Italia: partenza e arrivo in Inghilterra

Guarda la gallery

Il viaggio dell’Italia: partenza e arrivo in Inghilterra

“Io come Gerrard? Il paragone mi fa piacere”

Contro l’Inghilterra affronterà Tomori, con il quale ha festeggiato lo scudetto. “Ci ha fatto fare un passo in avanti al Milan, è arrivato quando ne avevamo bisogno ed è stato molto d’aiuto per lo scudetto. Non si è mai tirato indietro”. In azzurro si trova spesso in concorrenza con Barella. “Ci vogliamo bene e in Nazionale siamo compagni di squadra. Poi ovvio che nei club cambia tutto, ma a fine partita è sempre un amico. Io come Gerrard? Non voglio paragonarmi con nessuno, ma ovviamente fa piacere. A centrocampo siamo tutti disponibili a fare tutto, non c’è un ruolo fisso. Il ruolo di adesso è identico al vero mediano davanti alla difesa ma non cambia nulla, sono disponibile a fare tutto”.

Leonardo Spinazzola, il talismano della Nazionale di Mancini

Guarda il video

Leonardo Spinazzola, il talismano della Nazionale di Mancini

Precedente TMW RADIO - Damiani: "Botman non mi fa impazzire. Sanches? Ha qualità ma fa confusione" Successivo Calciomercato Juve: Pogba, a che punto siamo? Lui vuole tornare a Torino ma il Psg potrebbe tentarlo

Lascia un commento