Tonali e Barrow super, c’è gloria anche per Montipò. Bentornato Quaglia

Si è concluso un altro turno di campionato. Altalena di emozioni, bonus a raffica, gare giocate a viso aperto. Vediamo chi è emerso come protagonista di questa giornata.

UOMINI COPERTINA

—  

Sandro Tonali (voto 8 – 19 crediti) e Musa Barrow (voto 8 – 25 crediti) sugli scudi. Il centrocampista rossonero è un marziano, conquistando l’ennesimo “8” in pagella; l’attaccante gambiano si esalta nel nuovo modulo disegnato da Mihajlovic realizzando gol e assist e schiantando la Lazio con le sue accelerazioni. Milan e Bologna hanno fatto godere non poco i fantallenatori, tra difesa e attacco: meritano, infatti, di essere segnalate le grandi prestazioni (e i gol) di Calabria (voto 7,5), ormai una certezza sulla fascia destra rossonera; Theate (voto 7,5), un ragazzo che abbiamo segnalato negli scorsi mesi per la sua bravura sui colpi di testa (dopo il gol a San Siro, si è ripetuto ieri contro la Lazio) e Hickey (voto 7,5), al secondo centro consecutivo al Dall’Ara.

MONTIPÒ E RRAHMANI-GOLEADOR

—  

Bene Montipò (voto 7 – 12 crediti) che consente al Verona di chiudere la porta dopo diverso tempo. Gli scaligeri stravincono lo scontro diretto contro lo Spezia con un rotondo poker. Era uno dei nostri consigli di giornata. Sorprende la vena realizzativa del difensore kosovaro del Napoli Rrahmani (voto 7 – 14 crediti): sono già due le reti segnate dal centrale in questo inizio di stagione che, ormai, ha scalzato Manolas nel cuore della retroguardia azzurra.

CANDREVA E QUAGLIARELLA ETERNI

—  

Finalmente Quagliarella (voto 7 – 25 crediti). L’attaccante blucerchiato si è sbloccato dal dischetto e ha messo lo zampino nelle tre reti ligure. La punta ha rifornito Candreva (voto 7,5), autore di una rete bellissima: un destro implacabile per Silvestri. L’ex Lazio e Inter è protagonista di un grandioso inizio di torneo, quella con l’Udinese è una nuova perla.

LA ZAMPATA DI MKHITARYAN

—  

Zitto zitto c’è spazio anche per l’armeno (voto 7 – 32 crediti) nel ritorno alla vittoria della Roma dopo l’amara sconfitta nel derby: per l’ex Arsenal un gol e un assist e palma del migliore in campo in casa giallorossa.

Precedente Ipse dixit - Motta: "Mettiamo in difficoltà l'Hellas". Acerbi: "Non importa prendere gol..." Successivo La giornata dei flop a sorpresa: Insigne giù, con lui De Vrij e Acerbi

Lascia un commento