Tielemans, Witsel e Tchouameni: la Juve li osserva a casa sua in Francia-Belgio

La partita di stasera a Torino offre al club torinese l’occasione per zoomare su tre centrocampisti nell’orbita del mercato bianconero di ieri e di oggi

Tre osservati speciali all’Allianz Stadium in occasione di Belgio-Francia, l’altra semifinale di Nations League. Oltre a Paul Pogba e Adrien Rabiot, che tra le mura bianconere di Torino giocano pur sempre in casa: il secondo è tra i maggiori riferimenti di Max Allegri in questa prima parte di stagione e Paul è tra gli ex più amati dai tifosi della Juventus. Altri, invece, hanno scaldato le ultime sessioni del mercato juventino, e potrebbero riprendere quota nel futuro prossimo.

WITSEL

—  

Per il centrocampista belga Axel Witsel, bisogna prima di tutto fare un salto nell’estate 2016, quando venne individuato come rinforzo ideale per la Juve. Trattativa piuttosto lunga con lo Zenit, che cede solo al 31 agosto: quando il calciatore si presenta a Torino per sostenere le visite mediche e formalizzare il trasferimento. Trascorre l’ultimo giorno del mercato estivo all’interno della vecchia sede del club, in Corso Galileo Ferraris, fino a sera: lo svincolo dalla Russia non arriverà, perché i russi non trovano un sostituto adeguato. La Juve ci riprova nel gennaio successivo, con un’offerta più bassa per via della scadenza vicina: dalla Russia non cedono, e il calciatore subito dopo deciderà di accettare l’offerta d’ingaggio faraonica dello Shanghai. Non è finita: il nome è nuovamente rimbalzato dalle parti della Continassa la scorsa estate, la solita valutazione positiva di Allegri lo tiene ancora in cima alla lista delle possibili opportunità da cogliere nel breve periodo per dare maggiore fisicità al centrocampo. Anche se non è più un giovanissimo: il trentaduenne ha un contratto in scadenza con il Borussia Dortmund.

TCHOUAMENI

—  

La versione più giovane con quelle caratteristiche che vorrebbe Max in mezzo al campo gioca nella Francia: Aurelien Tchouameni, classe 2000. Il centrocampista del Monaco è sotto la lente degli osservatori bianconeri da un po’, per età e prospettiva sarebbe in perfetta linea con la nuova filosofia di mercato del club. Contratto in scadenza nel 2024 (data lontana che non si presta ai saldi) ma i margini per una trattativa ci sarebbero così come la concorrenza di altri top club, Liverpool e Chelsea su tutti. Servirebbe un’operazione intorno ai 40 milioni: pochi, considerando la prospettiva del ragazzo; giusti, non avendo ancora vestito la maglia di un top club europeo; tanti, per via del periodo storico che non consente di fare troppi azzardi. La sensazione è che il ragazzo resti comunque la prima scelta della Juve.

TIELEMANS

—  

Il terzo nome è belga, e ha la stessa età di Rodrigo Bentancur. Youri Tielemans indossa la maglia del Leicester, ha già una discreta esperienza alle spalle e sarebbe garanzia di qualità e fisicità in mediana. È stato lo stesso calciatore a mettersi sul mercato qualche settimana fa: “Sul mio futuro non ci sono novità, sono aperto a qualsiasi opzione – ha detto -. Il mercato si è appena chiuso, ma io cerco di lasciare aperte più opzioni possibili. Però, finché starò qui, darò tutto per questa squadra. L’ho fatto sempre e continuerò a farlo ancora. Rinnovo? Ci sono discussioni in corso ma non significa che sto per firmare o che non lo farò”. La Juve la scorsa estate ci ha pensato, e ad Allegri uno come lui tornerebbe molto utile. Da monitorare.

Precedente Moviola Italia-Spagna: ok l'espulsione di Bonucci, manca il giallo a Gavi Successivo Inter, un "aiuto" dalla Liga? Valencia, Betis e Rayo su Sanchez

Lascia un commento