Thiago Motta manda il Napoli in silenzio stampa: “Come allenatore cerco…”

“C’è voglia di fare cose importanti. Abbiamo fatto una buona prestazione e ottenuto una grande vittoria contro squadra forte”. Sono le parole di Thiago Motta al termine della trasferta di Napoli, che ha visto il Bologna imporsi con il risultato di 2-0 firmato Ndoye (9′) e Posch (12′). I rossoblù fanno dunque un grosso passo avanti verso la qualificazione in Champions e sorpassano in classifica la Juve di Allegri, che alle ore 18 di domenica 12 maggio ospiterà la Salernitana. Unica nota amara dell’incontro, l’infortunio di Zirkzee costretto a lasciare il campo (in lacrime) nel finale di partita. Silenzio stampa invece per il Napoli. Nessun tesserato del club si è infatti presentato per rispondere alle domande dei giornalisti al termine dell’incontro.

“Per Zirkzee possibile fastidio al flessore sinistro”

“Oggi hanno giocato gli 11 che senza dubbio meritavano di partire dal 1′ minuto, come anche quelli che sono subentrati. Peccato non potere mandare tutti in campo – ha dichiarato il tecnico ai microfoni Dazn – . C’è voglia di fare cose importanti. Abbiamo fatto una buona prestazione e ottenuto una grande vittoria contro una squadra forte. Febbre Champions dei tifosi? La mia felicità è vedere un gruppo in grado di disputare partite come quelle di oggi”.

“Per il resto non faccio conti, non so i punti che ci sono in gioco per la Champions. Sono felice per i tifosi. Anche loro partecipano a questo bel momento sostenendoci nei momenti belli e nelle difficoltà. Ravaglia? Meritava di giocare. Ho due grandissimi portieri. Io mi fido di quello che vedo durante la setttimana, sono loro che mi fanno capire chi può aiutare in campo. Io cerco di essere giusto e onesto con loro. Nell’ulima partita anche Skorupski ha fatto partite importanti. Prima di tutto viene il collettivo”.

“Un allenatore deve fare capire quale sia la strada giusta. Loro devono essere bravi a intraprenderla. Lucasz è il primo a sentirsi responsabile. Sia quando gioca che quando non gioca o quando perde. Zirkzee? Dobbiamo valutare. Potrebbe trattarsi di un fastidio al flessore sinistro. C’è da valutare con calma e prendere la migliore decisione. Se tiferò Gasperini? (in caso di mancata vittoria della Roma il Bologna è aritmeticamente qualificato in Champions, ndr) Che vinca il migliore. Per il bene del nostro calcio mi auguro che sia una bellissima partita. I successi in trasferta? A metà campionato abbiamo avuto delle difficoltà, ma ora abbiamo fatto belle prestazioni anche fuori casa e questo è importante se vuoi stare in quasto punto della classifica. Ciascuna vittoria è arrivata grazie al lavoro dei ragazzi e il sostegno del pubblico”, ha concluso Motta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Mbappé saluta il PSG: la reazione di lady Kvaratskhelia Successivo Milan-Cagliari, "infortunio" in diretta per Costacurta: cosa è successo

Lascia un commento