Thiago Motta: “Campionato falsato? Non lo decido io. Verde è recuperato”

Nonostante prima di Natale fosse quasi…scontato il suo esonero al termine del girone d’andata, Thiago Motta si presenta alla guida dello Spezia anche per l’inizio del girone di ritorno. E prepara il match contro il Verona…

Nonostante prima di Natale fosse quasi…scontato il suo esonero al termine del girone d’andata, Thiago Motta si presenta alla guida dello Spezia anche per l’inizio del girone di ritorno. I quattro punti tra Empoli e Napoli, con la clamorosa vittoria al Maradona, hanno rafforzato la posizione dell’ex centrocampista dell’Inter del Triplete. Che ora riparte dal Verona, squadra che all’andata ha fatto molto male ai liguri.

VOCI E PANDEMIA – Le voci sul suo addio comunque non sembrano aver tolto la tranquillità al tecnico. “Sono concentrato sul mio lavoro, sul fare il meglio possibile per andare avanti sulla linea che abbiamo tracciato fin da inizio stagione con gli obiettivi del club. I giocatori li ho visti molto bene: motivati, preparati, con voglia di dimostrare qualcosa. Mancano quelli positivi al Covid, ma gli altri mi sono sembrati al 100%”. A proposito della situazione sanitaria, Motta non giudica se le assenze e gli eventuali rinvii potranno falsare il torneo. “Non sta a me deciderlo e la mia opinione serve a poco. Noi stiamo facendo il nostro lavoro con professionalità, per il resto ci sono persone che sanno quello che fanno e decideranno loro”.

VERDE E KIWIOR – Per la formazione anti-Verona, qualche dubbio. Come la presenza di Verde, tecnicamente importantissimo ma che non per questo può avere un posto garantito. “Daniele sa che può fare meglio, come ha già fatto. Ora come ora l’ho visto in forma, è al 100% e si sta allenando bene, domani può iniziare la partita, ma anche entrare in corso”. E poi c’è il dubbio che riguarda Kiwior, che nella notte di Capodanno ha rischiato l’arresto e che è stato denunciato a piede libero per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Motta non vuole intervenire su eventuali scelte del club. “Da quando siamo tornati, il calciatore si è allenato bene. Per quello che riguarda il resto, si parla di cose sue, personali, che riguardano la società e sulla quale non voglio entrare. Per quello che riguarda me, la parte sportiva, si sta allenando bene ed è normalmente a disposizione”.

Precedente Fiorentina, Italiano: "Vlahovic non al 100%. Sarà facile allenare Ikoné" Successivo D'Aversa: "Il Cagliari di Mazzarri ha valori. Rammarico per la sconfitta dell'andata"

Lascia un commento