Theate saluta Bologna: va al Rennes per 22 milioni

BOLOGNA – Arthur Theate è del Rennes, dopo che a metà pomeriggio di ieri sono sbarcati a Casteldebole un emissario del club francese e Patrick de Vlamynch, agente del giovane difensore belga. L’operazione è praticamente chiusa e già oggi Theate dovrebbe raggiungere Rennes per sottoporsi alle visite mediche. Anche ieri il difensore belga non si è allenato ma ha pressato per ore e ore il Bologna affinché lo lasciasse andare. Primo perché il Rennes era pronto a fargli sottoscrivere un quadriennale da 1,6 milioni netti a stagione, secondo perché a quel punto Theate avrebbe potuto giocare anche le coppe europee, precisamente l’Europa League, considerato che la squadra francese è arrivata quarta in Ligue 1. Insomma c’è da capirlo, Theate aveva tanti buoni motivi per preferire il Rennes al Bologna. A proposito del quale va detto quanto segue: ieri da subito ha fatto sapere direttamente sia all’emissario del club francese sia a De Vlamynk che sarebbe stato disposto a trattare solo partendo da una base di 20 milioni di euro, anche perché (come avrebbe sottolineato Claudio Fenucci) la società rossoblù non avrebbe avuto alcuna necessità di lasciar partire Theate dopo aver incassato più di 30 milioni dalle cessioni di Hickey e Svanberg. E così è stato, tra le due parti è cominciato il solito tira e molla che è andato avanti fino a tarda sera. Quando finalmente è stata buttata giù una bozza di intesa tra le parti, che finirà per portare nelle casse della società rossoblù 20 milioni di euro più 2 di bonus, consentendole di fare una plusvalenza davvero molto importante e piena di significati.

Cambiaso saluta Bologna: "Grande piazza, voglio affermarmi qui"

Guarda la gallery

Cambiaso saluta Bologna: “Grande piazza, voglio affermarmi qui”

Strand Larsen e Schuurs da chiudere

Bologna si rende conto che a certe cifre era cosa buona e giusta che Theate venisse ceduto, non dimenticando anche il finale burrascoso che lo ha visto protagonista con Sinisa Mihajlovic dopo la partita di Venezia, ma al tempo stesso a questo punto confida che Giovanni Sartori cominci a far pesare la sua storia e di conseguenza a imporre anche la sua linea, perché il campionato prende il via tra una ventina di giorni e con Theate che se ne va non mancano solo un vice Medel e un vice Arnautovic (per i quali si può al limite anche traccheggiare qualche giorno di più per poterli acquistare a numeri inferiori) ma anche un titolare a tutti gli effetti, al quale dovrà essere concesso anche il tempo di trovare l’intesa soprattutto con i compagni di banco. E poi parliamoci chiaro, ora che i milioni incassati dal Bologna sono diventati più di 50, correre il rischio che ti possano portare via da sotto il naso due prime scelte come Jorgen Strand Larsen e Perr Schuurs non sarebbe né bello né giusto, quando sia per l’attaccante norvegese che per il giovane difensore dell’Ajax la differenza tra offerta e richiesta è poco superiore al milione. Perché è vero che Sartori ha già l’accordo con Strand Larsen e con Schuurs ma è anche vero che le loro società di appartenenza (soprattutto l’Ajax) sta valutando anche altre proposte.

Ferguson si prende il Bologna: lo scozzese presentato da Di Vaio

Guarda la gallery

Ferguson si prende il Bologna: lo scozzese presentato da Di Vaio

Anche l’Ajax su Lucumì

Insomma, Bologna spera che i responsabili dell’area tecnica Sartori e Marco Di Vaio abbiano già le idee chiare sul daffarsi e, ancora meglio, abbiano addirittura già in pugno i due difensori sui quali buttarsi ora che Theate è stato ceduto al Rennes. Sì, al posto del difensore belga potrebbe anche eventualmente essere impiegato lo stesso Schuurs ma inutile nascondere come il profilo ideale per giocare da centrale di sinistra della difesa a tre sarebbe Jhon Lucumì, 24 anni, colombiano del Genk, sul quale nelle ultime ore avrebbe messo gli occhi anche l’Ajax. La società belga per il suo difensore sta chiedendo sui 9 milioni di euro tra prestito oneroso e riscatto tra un anno. Un altro nome che sta scritto sul taccuino di Sartori è quello del croato Marin Pongracic, 24 anni, del Wolfsburg.

AZ Alkmaar-Bologna 1-0, vedi gli highlights

Guarda il video

AZ Alkmaar-Bologna 1-0, vedi gli highlights

Precedente Torino, occhi in Francia: Weidmann del Psg è a un passo Successivo Fiorentina, rinviato lo scambio Bajrami-Zurkowski

Lascia un commento