Terim: “Giovane, forte e col tocco magico: Mancini, occhio a questa Turchia”

L’ex c.t. turco: “Non siamo inferiori, la nazionale non è solo Calhanoglu. Vorrei che la sfida con gli azzurri si ripetesse anche in finale…”

L’Imperatore di Adana ha guidato per ben tre periodi la Turchia. Nel 1996 portò per la prima volta la nazionale di Istanbul alla fase finale degli Europei. Nel 2008 ha raggiunto addirittura la semifinale e nel 2016, nell’ultima edizione, si è ancora qualificato, perdendo contro Croazia e Spagna, ma battendo i cechi.

Precedente Juve, decolla il mercato: c’è l’offerta per Locatelli. E il City apre per Jesus Successivo Le meteore Balo, Eder, Charisteas. Ecco chi ha ballato una sola estate

Lascia un commento