Ten Hag, la domanda sullo United è scomoda: sbuffa e lascia la conferenza

Il Manchester United di Ten Hag potrebbe registrare il peggior piazzamento della sua storia al termine della stagione di Premier League. I Red Devils non sono riusciti ad andare oltre al pari contro il Bournemouth e in conferenza stampa il tecnico ha risposto piccato a una domanda da parte di un giornalista. L’allenatore si è alzato e ha commentato mentre stavo uscendo dalla sala conferenze del Vitality Stadium. Al momento il club inglese è fermo al settimo posto con cinquanta punti e anche nella gara di sabato ha dovuto ringraziare Bruno Fernandes (doppietta n.d.r.) per non uscire sconfitto. 

Ten Hag, conferenza Bournemouth-Manchester United

Il settimo posto finale sarebbe il risultato peggiore della storia del Manchester United in Premier League. Un momento sicuramente non semplice per la squadra e la società che, dopo i soldi spesi sul mercato estivo, si aspettava quanto meno di essere un po’ più a ridosso delle prime quattro e lottare per un posto in Champions League. E mentre Ten Hag ha mantenuto la calma negli ultimi mesi, ha risposto senza mezzi termini a un giornalista che gli ha sottolineato proprio questo aspetto: “Non c’è bisogno che io faccia commenti perché non è rilevante ora”. Il tutto mentre si è alzato in piedi e ha continuato a rispondere dirigendosi verso l’uscita dalla conferenza.

Sui tifosi ha detto: “Devono avere pazienza? Dipende da loro, ma è la verità. In questo momento, con tutti i problemi che abbiamo, giochiamo ai nostri livelli”. Poi ha chiuso sulle speranze di arrivare quarto: “No, no, no, non sto dicendo che è finita. Faremo quello che possiamo, ma sono anche realista. Possiamo giocare molto bene ed ai nostri livelli quando tutti sono al massimo della forma ma dobbiamo farlo per tutti i 90 minuti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Fiorentina, Belotti non segna più: i numeri del digiuno da gol Successivo Napoli-Frosinone diretta, segui la partita di oggi LIVE