Tardelli: “Juve, in mezzo nessuno all’altezza. Terrei solo Bentancur…”

Marco Tardelli reputa il centrocampo bianconero l’anello debole della squadra: “Servono due innesti, vedrei bene Barella”

Di lui resta indimenticabile il famoso urlo. Non quello di Munch, ma – appunto – quello di Marco Tardelli, e si parla naturalmente dell’esultanza al secondo gol nella finale di Spagna ’82 con la Germania Ovest. Cinque volte campione d’Italia con la Juventus, in maglia bianconera ha vinto anche tutte e tre le principali competizioni Uefa per club, divenendo uno dei primi tre giocatori (assieme ai suoi compagni di squadra e nazionale Antonio Cabrini e Gaetano Scirea) ad aver centrato il record, nonché il primo centrocampista in assoluto. E proprio di centrocampo, in particolare di quello della Juve, abbiamo parlato con Marco Tardelli.

Precedente Infortuni e squalifiche, è emergenza per Fonseca: pronto Fazio Successivo Dalle ultime su Lituania-Italia a Demiral positivo al Covid-19. Ascolta le news

Lascia un commento