Tapiro d’Oro ad Andrea Agnelli: “Conte? Gesti d’affetto”

TORINO – Dopo la lite con Antonio Conte al termine del ritorno della semifinale di Coppa Italia a Torino tra Juventus e Inter, Andrea Agnelli è stato intercettato da Valerio Staffelli per ricevere il Tapiro d’oro. Il presidente della società bianconera ammette lo scambio di insulti: “Ogni tanto la passione nel nostro lavoro porta ad andare oltre le regole delle buona maniere” le parole di Agnelli. Accettando il Tapiro come segno ben augurale il numero uno del club bianconero aggiunge, con una risata, una precisazione sul suo rapporto con l’attuale allenatore dell’Inter: “La collaborazione con Conte si è chiusa bene. Quelli erano gesti di affetto…“.

Conte: "Agnelli? La verità l’hanno vista e sentita tutti"

Guarda il video

Conte: “Agnelli? La verità l’hanno vista e sentita tutti”

Agnelli-Conte, nessuna squalifica ma la procura federale indaga

Il giudice sportivo Alessandro Zampone non ha preso alcun provvedimento per Agnelli e Conte, protagonisti di una lite a distanza, con insulti catturati dalle telecamere, al fischio finale della partita tra Juve e Inter in Coppa Italia. Si inizia a muovere, però, la procura della Figc. iIl capo dell’ufficio Giuseppe Chinè, infatti ha aperto un’inchiesta “relativa al comportamento di dirigenti e tesserati della Juventus e dell’Inter durante e al termine della gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia disputata martedì 9 febbraio al riguardo è già stato convocato il quarto ufficiale della gara, Daniele Chiffi”. Lo ha comunicato la Federcalcio in una nota ufficiale. 

Scontro Agnelli-Conte: la procura apre l'inchiesta

Guarda il video

Scontro Agnelli-Conte: la procura apre l’inchiesta

Precedente Villar, amore Roma: premio social per i tifosi Successivo Porto, Conceicao: "La Juve non è solo Ronaldo"

Lascia un commento