Szczesny punta lo scudetto: “Juve, basta nasconderci, voglio vincerlo”

Dopo il successo sulla Roma il portiere non ha usato giri di parole: “Non mi aspettavo un percorso così importante”

Nessuna voglia di mollare un centimetro, la consapevolezza che tutto ciò dovrà servire a mantenere vive le ambizioni della Juventus e non a mettere pressione. Dopo il successo con la Roma, Szczesny non si è nascosto: non solo ha parlato di scudetto, ma ha detto chiaramente di volerlo vincere. Senza alcun timore di essere sbilanciato su ciò che è alla portata realistica della sua squadra. “Non mi aspettavo un percorso così importante l’estate scorsa, ma siamo lì e non possiamo più nasconderci”, ha detto l’estremo difensore polacco. “Io voglio vincere” ha ribadito, con tutta la leggerezza che può contraddistinguere il percorso dei bianconeri di fronte a una squadra ben più attrezzata per centrare l’obiettivo. 

CORSA SCUDETTO

—  

“Io devo mantenere la concentrazione della squadra sull’obiettivo minimo della stagione”, ha controbilanciato Allegri. Che non pone limiti alle ambizioni dei suoi calciatori, ma resta focalizzato sulla crescita di un gruppo che l’estate scorsa non credeva neanche di avere il potenziale che ha tirato fuori strada facendo. Per questo il tecnico ribadisce che “bisogna continuare a lavorare e basta”, considerato che finora non ci sono state altre condizioni che hanno portato a tenere il passo dell’Inter. I bianconeri hanno 43 punti in classifica e la possibilità di chiudere il girone d’andata a quota 46: Allegri qualche settimana fa indicò la quota scudetto a 92 punti, i suoi sarebbero solo a metà di un obiettivo che starebbe a loro puntare con convinzione. “Abbiamo lo spirito, finora ha fatto la differenza – ha detto Szczesny -. Bisogna solo continuare così perché ci ha portato a ottenere i risultati”.

Precedente Leao: "Ringrazio i tifosi del Milan, senza di loro non sarei tra i top mondiali" Successivo Nzola, niente Coppa d'Africa e resta a Firenze: il motivo