Svizzera, Yakin sfida l’Italia: “Segniamo subito alla Bulgaria”

Sappiamo bene che dovremo attaccare molto e cercare di fare tanti gol domani, ma credo che non sia necessario rivoluzionare il nostro sistema di gioco. Il sistema rimarrà lo stesso. È solo il piano di gioco che sarà un po’ più offensivo. Sarà importante iniziare bene la partita“. Alla vigilia della sfida con la Bulgaria, in programma domani a Lucerna e valida per l’ultima giornata della fase a gironi di qualificazione ai Mondiali 2022, il ct della Svizzera Murat Yakin è intervenuto in conferenza stampa: “Abbiamo molte assenze in difesa. Ma dobbiamo avere un approccio offensivo, giocando da squadra. Gavranovic può giocare un ruolo importante, con la sua esperienza, la sua intelligenza. Avremo bisogno di velocità e dinamismo. Certo, sarebbe bello segnare subito“. Il tecnico degli elvetici sa bene che la sua squadra oltre che a fare bottino pieno – qualora anche l’Italia dovesse vincere a Belfast con l’Irlanda del Nord – ha la necessità di fare due gol in più degli azzurri. “Dobbiamo restare concentrati sui nostri automatismi – ha sottolineato Yakin –. Non è una questione di sistema“.

Yakin: “Sarò a conoscenza del risultato dell’Italia”

Yakin ha anche ammesso che seguirà come possibile anche il risultato della formazione di Mancini: “Cercheremo di essere a conoscenza del risultato dell’Italia in maniera tale da poter reagire in ogni circostanza. Ma penso che dobbiamo concentrarci sul nostro gioco, dobbiamo segnare più gol possibili. Lo stadio può aiutarci a mettere ancora più pressione“. Tra le note sicuramente liete ci sarà quella di Xherdan Shaqiri, che contro la Bulgaria festeggerà la sua 100ª gara con la maglia della Svizzera: “Gli ho già fatto i complimenti stamattina. È un grande traguardo. Spero che lui, ma anche la squadra, possano festeggiare ancor di più domani. Sarebbe bello per lui segnare, ma se fa più assist va bene uguale“, sorride.

Irlanda del Nord-Italia, i numeri che spaventano gli Azzurri

Guarda il video

Irlanda del Nord-Italia, i numeri che spaventano gli Azzurri

Precedente Rummenigge: "Mourinho? Voleva il Bayern, spero vinca a Roma" Successivo RISULTATI SERIE C, CLASSIFICHE/ Monopoli ok, ma il Bari non rallenta! Diretta gol

Lascia un commento