Svizzera-Bulgaria: missione primo posto, doppio 3-1 elvetico negli ultimi precedenti

Fondamentale vincere e segnare tanti gol per superare l’Italia, e gli ultimi precedenti sorridono a Yakin

L’Italia si giocherà l’accesso diretto ai Mondiali nella trasferta di Belfast contro l’Irlanda del Nord, ma intanto dovrà tenere d’occhio quanto succederà, in contemporanea, a Lucerna. La Svizzera ospiterà la Bulgaria per l’ultima giornata: la nazionale allenata da Murat Yakin è a pari punti con gli azzurri, che sono avanti di due gol nella differenza reti. Appuntamento lunedì 15 novembre alle 20.45

I risultati

—  

La Svizzera viene dall’1-1 all’Olimpico contro l’Italia: vantaggio di Widmer e pareggio di Di Lorenzo. Nel finale decisivo l’errore dal dischetto di Jorginho. La formazione elvetica non perde dalla seconda partita degli Europei, proprio contro la nostra nazionale: 3-0. A Euro 2020, la Svizzera è uscita ai quarti di finale ai calci di rigore contro la Spagna: da quel momento sono arrivati tre pareggi (due con l’Italia) e due vittorie nelle sfide di qualificazione a Qatar ’22. La Bulgaria viene dal pareggio in amichevole sul campo dell’Ucraina e ha vinto l’ultima gara ufficiale, 2-1 il 12 ottobre contro l’Irlanda del Nord. In precedenza era arrivata la sconfitta per 3-1 sul campo della Lituania.

I precedenti

—  

Il match d’andata, in Bulgaria, è stato vinto dalla Svizzera: 3-1 con un avvio sprint, tre reti nei primi 13’ (Embolo, Seferovic e Zuber) prima del gol di Despodov. I precedenti tra le due nazionali sono 11: cinque vittorie degli elvetici, quattro pareggi e due successi bulgari, entrambi in amichevole. L’ultimo pareggio è datato 26 marzo 2011: 0-0 in Bulgaria. Da quel momento sono arrivate due vittorie della Svizzera: prima di quello dell’andata, gli elvetici avevano vinto sempre 3-1 il 6 settembre 2011 in occasione delle qualificazioni a Euro 2012, in rimonta con grande tripletta di Xherdan Shaqiri. I bookmakers non hanno alcun dubbio: la Svizzera è nettamente favorita contro la Bulgaria.

Precedente Cagliari al lavoro: a parte Ceppitelli e Dalbert Successivo Il piano dell’Irlanda del Nord: "Gara all’attacco per tenere l'Italia più lontana possibile"

Lascia un commento