Svezia-Ucraina, regna l’equilibrio. Ma quella rimonta fa sorridere Sheva…

L’ultima sfida risale a Euro 2012, con l’Ucraina che ha vinto 2-1 in rimonta grazie ad una doppietta dell’attuale tecnico

Sarà Svezia-Ucraina, in programma martedì sera alle 21 a Glasgow, a completare il programma degli ottavi.

PRECEDENTI E CAMMINO

—  

L’ultima sfida tra Svezia e Ucraina è stata ad Euro 2012, con l’Ucraina che ha vinto 2-1 in rimonta grazie ad una doppietta dell’attuale tecnico Andriy Shevchenko. Questa è solo la terza partecipazione della Svezia alle fasi ad eliminazione diretta di un Campionato Europeo – nei due precedenti hanno perso 3-2 in semifinale contro la Germania nel 1992, e ai rigori contro l’Olanda dopo un pareggio a reti inviolate nei quarti di finale del 2004. L’Ucraina ha perso sette delle ultime otto partite giocate agli Europei, con la vittoria sulla Macedonia del Nord che è stata sufficiente per qualificarsi agli ottavi. Questa è solo la seconda presenza ad una fase di eliminazione diretta di un grande torneo internazionale, dopo aver raggiunto il secondo turno della Coppa del Mondo 2006.

CURIOSITA’

—  

Tra le squadre che hanno raggiunto gli ottavi a Euro 2020, nessuna ha subito più tiri in porta dell’Ucraina durante la fase a gironi (16), mentre la Svezia ha effettuato il minor numero di passaggi riusciti (591) e ha avuto la percentuale più bassa di precisione nei passaggi (69.9%) di qualsiasi altra Nazionale durante la fase a gironi di Euro 2020, oltre ad essere la squadra con il minor possesso palla in media a partita (29.6%) ad aver raggiunto gli ottavi. Gli ucraini Andriy Yarmolenko e Ruslan Malinovskiy hanno finora creato sei occasioni da gol l’uno per l’altro a Euro 2020 – nessun’altra coppia di giocatori ne ha costruite di più nella fase a gironi (al pari dei gallesi Gareth Bale e Aaron Ramsey).

Precedente DIRETTA/ Croazia Spagna (risultato 1-1) video streaming tv: la riprende Sarabia! Successivo L'Udinese aderisce a Sports for Climate Action

Lascia un commento