Superlega, la dura replica dell’Eca ad A22: “No a progetti separatisti”

ROMA – “Eca ribadisce la sua opposizione di lunga data alla Superlega europea e a qualsiasi progetto separatista”. Non si è fatta attendere la dura replica dell’Associazione dei club europei, l’Eca, al rinnovato progetto della Superlega presentato oggi dalle colonne del quotidiano spagnolo ‘El Pais’. Nel comunicato ufficiale, la stessa Eca sostiene che “questo è solo un altro tentativo deliberatamente distorto e fuorviante di destabilizzare il lavoro costruttivo attualmente in corso tra le vere parti interessate del calcio per far progredire le cose nel migliore interesse generale del calcio europeo per club”. L’Associazione dei club del Vecchio Continente “prende atto dell’ultimo dispaccio dalla realtà alternativa di A22. Tuttavia, nel mondo reale, questa idea rimaneggiata è già stata proposta, discussa e completamente respinta da tutte le parti interessate nel 2019“. 

"Ceferin come Blanco a Sanremo": la nuova Superlega scatena i social

Guarda la gallery

“Ceferin come Blanco a Sanremo”: la nuova Superlega scatena i social

Eca: “Lavoriamo per benefici del calcio europeo”

Sempre l’associazione presieduta dal presidente del Psg, Nasser Al-Khelaifi, ricorda che “negli ultimi anni l’Eca ha realizzato una grande quantità di progressi e cambiamenti positivi in collaborazione con tutte le parti interessate del calcio – Uefa, Fifa e confederazioni, federazioni nazionali, leghe, tifosi, giocatori e club di tutte le dimensioni lavorando a beneficio dell’intero ecosistema calcistico europeo“.  Eca sottolinea che “dal 2024 più club di più paesi parteciperanno ogni stagione alle competizioni europee per club maschili, accrescendo la passione per il calcio europeo e aumentando notevolmente la quantità di entrate condivise. Progressi significativi – si legge ancora nella nota – possono essere osservati in altri aspetti del gioco, dal calcio femminile, allo sviluppo delle giovanili e delle accademie, alla finanza e alla regolamentazione, alla sostenibilità e all’impatto sociale. Questo è l’aspetto del vero cambiamento. Siamo andati avanti“.

 Nuova Superlega, ecco il manifesto: "Il calcio è in pericolo"

Guarda il video

Nuova Superlega, ecco il manifesto: “Il calcio è in pericolo”

Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Precedente Coppa di Francia, il Lens vola ai quarti: Lorient ko ai rigori Successivo Barcellona, parla Laporta: ecco il suo pensiero su Messi e la Superlega