Supercoppa: domenica la finalissima tra Juve e Fiorentina

CHIAVARI – Tutto pronto per Juventus-Fiorentina: domenica 10 gennaio alle 12.30 andrà in scena l’ultimo atto della Supercoppa Italiana 2020. Allo Stadio comunale di Chiavari le bianconere di Rita Guarino e le viola di Antonio Cincotta si contenderanno per la terza volta questa competizione, che ha visto trionfare le toscane nella prima occasione (1-0) e le piemontesi nella più recente (2-0). “Ancora tu” verrebbe da dire citando Lucio Battisti alla vigilia del match; a maggior ragione se si considera che le due formazioni si affrontano per la quarta volta consecutiva in una finale tra Coppa Italia e Supercoppa. Il bilancio vede in leggero svantaggio le viola, che hanno vinto uno dei due incroci, mentre è totalmente a favore della Vecchia Signora il conteggio complessivo delle sfide, con sette successi a due. Nella gara di domenica (in diretta su TIMVISION e Sky Sport 1) ci sarà in palio il primo trofeo della stagione 2020/21, ma al di là della possibilità di nobilitare i rispettivi palmares, è in particolare per Sabatino e compagne che la partita avrà un sapore diverso. C’è infatti una gran voglia di riscatto per le undici di Cincotta, che hanno incassato un pesante 4-0 nello scontro più recente in campionato (a ottobre a Vinovo) e che in queste “Final Four” erano partite sfavorite contro il Diavolo di Ganz, secondo in classifica a +13. Nelle semifinali disputate nel giorno dell’Epifania invece è stata la formazione bianconera a faticare di più: il 2-1 (contro un’ottima Roma) firmato Cristiana Girelli è infatti arrivato nei tempi supplementari e in superiorità numerica in virtù dell’espulsione di Ceasar all’88’. La Fiorentina al contrario, dopo essere andata in svantaggio con Giacinti al 6′, ha reagito e battuto il Milan in rimonta con una prestazione da grande, puntellata dalle reti di Kim e Quinn. Arrivano all’ultimo atto le due squadre più abituate alle competizioni a gara secca: da una parte la Fiorentina, che ha partecipato a tutte le ultime sei finali tra Coppa Italia e Supercoppa Italiana; e dall’altra la Juventus, avversaria delle viola nelle tre occasioni più recenti (il Brescia nelle prime tre). Le interpreti attese sono tante: da Girelli a Sabatino (prime marcatrici della Serie A in corso con 11 e otto reti all’attivo); da Bonansea (miglior marcatrice all comps per il club bianconero con 45 centri siglati) a Kim (più giovane marcatrice in questa edizione di Supercoppa), passando per i riferimenti a centrocampo Cernoia, Hurtig, Neto e Bonetti. Tecnica e agonismo a confronto, tra due rivali che in tutti i precedenti – al di là del risultato – hanno lottato su ogni pallone, garantendo spettacolo e gol. 

Precedente Su Sportweek, il numero uno di Prada ci racconta la nuova sfida di Luna Rossa Successivo Verona, Juric: "Crotone? Per me ha un sapore particolare"

Lascia un commento