Super Leao e primo squillo di Adli: un bel Milan vince 5-0 in Austria!

I rossoneri riscattano la brutta prova del precedente test in Ungheria. Buone indicazioni sia in termini collettivi, sia individuali. Di Rebic, Messias e Gabbia gli altri gol. Domenica arriva il Marsiglia

dal nostro inviato Luca Bianchin

27 luglio – Klagenfurt (Austria)

Un pensiero terrorizza il campionato: che succederebbe se Rafa Leao diventasse più cattivo sotto porta? Il 17 rossonero contro il Wolfsberger ha giocato la prima partita da titolare dell’estate e l’ha dominata con la naturalezza di chi non può fare a meno di saltare sempre il primo avversario. Punteggio finale: 5-0. Gol di Leao, rimasto in campo solo per il primo tempo, e di Rebic prima dell’intervallo. Di Messias, Adli e Gabbia nel secondo tempo. Tutto francamente troppo facile, contro una squadra molto modesta, ma la serata giusta per dimenticare lo Zalaegerszegi e la sconfitta per 3-2 in Ungheria.

La partita

—  

Il Milan ha giocato per la prima volta con un undici vicino a quella titolare. Difesa al completo: Maignan più Calabria-Kalulu-Tomori-Hernandez. In mezzo Bennacer e Krunic. Davanti, assieme a Leao, hanno giocato Saelemaekers e Adli, con Rebic come numero 9. Squadra troppo forte per il Wolfsberger, quarto nell’ultimo campionato austriaco. La partita per mezz’ora non è stata bella ma il Milan l’ha sempre controllata: ritmo non troppo alto ma palleggio, automatismi conosciuti e tanti giocatori con la voglia di ricominciare nel modo giusto. La prima occasione è stata per Krunic, la seconda per Adli, poi sono cominciati i 20 minuti di Leao: due occasioni home made, autoprodotte, e un gol.

I gol

—  

Eccolo, l’1-0 di Leao: lancio di Calabria, da questa stagione capitano, aggancio elegante di Rafa, dribbling su Veratschnig e scavetto. Un minuto dopo, Rebic ha chiuso una combinazione tra Saelemakers e Adli, nobilitata dall’assist del francese. Nel secondo tempo, Theo Hernandez si è mangiato l’avversario diretto e ha messo in porta Messias, poi Adli si è regalato un’esultanza con un destro a porta vuota dopo respinta di un difensore su tiro di Saelemaekers. Il gol meno atteso, il quinto: cross di Ballo-Touré e testa di Gabbia, a cui qualcuno in tribuna ha dedicato anche un cartellone…

I singolo

—  

Premesso che per il migliore in campo nemmeno si vota – Leao, facile –, alcuni milanisti sono sembrati già in buona condizione: Kalulu reattivo, Adli sempre pronto a tentare la giocata, Rebic magari impreciso ma con grande voglia. Tra gli austriaci, un solo migliore in campo: il ragazzino che ha invaso il campo a dieci minuti dalla fine palla al piede. Prima ha sbagliato a porta vuota, poi ha ripreso la palla, ha segnato e per un minuto è sfuggito a uno, due, tre, quattro steward che lo rincorrevano. Immarcabile, quasi come Leao.

Precedente DIRETTA/ Napoli Adana Demirspor (risultato 0-0) streaming tv: traversa di Rrahmani! Successivo Napoli, svelata prima e seconda maglia: i dettagli

Lascia un commento