Sudafrica eliminato dal Ghana ma arriverà il ricorso: “Siamo stati derubati”

Partita decisa da un rigore contestato e c’è un precedente che riguarda proprio il Sudafrica nel 2018.

Il Sudafrica non ci sta. La sconfitta con il Ghana è costato ai Bafana Bafana l’eliminazione dal mondiale del Qatar ma la Federcalcio del paese organizzatore dei mondiali 2010, come riportato dalla BBC, è pronto a presentare una “reclamazione formale” sulle “decisioni discutibili” prese dagli ufficiali di gara nella sconfitta per 1-0.

AMAREZZA – Il Sudafrica aveva due risultati su tre per raggiungere il terzo e ultimo turno di qualificazione (sfide a eliminazione diretta fra le dieci vincitrici dei gironi per i cinque posti disponibili)  per la Coppa del Mondo 2022, ma il Ghana ha vinto con una rete realizzata su calcio di rigore molto contestato. Il rigore è stato assegnato dopo che il centrocampista ghanese del Leicester City Amartey è andato giù dopo un contatto minimo con il difensore Rushine de Reuck. Ayew ha trasformato il rigore della discordia.

DERUBATI – Decisione controversa, quanto basta secondo Tebogo Mothlante, amministratore delegato della South Africa Football Association. “Gli arbitri hanno deciso la partita. Non dovrebbe succedere. Scriveremo sia alla CAF sia alla Fifa, per indagare su come è stata gestita la partita. Ci sentiamo derubati. Non mi riferisco solo al calcio di rigore. Abbiamo notato molte decisioni discutibili e chiederemo a un nostro esperto di analizzare altre decisioni in modo da poter presentare un dossier”.

PRECEDENTE – Esiste, fra l’altro, un precedente. E riguarda proprio il Sudafrica, costretto a rigiocare una partita di qualificazione ai Mondiali 2018 contro il Senegal dopo che l’arbitro è stato dichiarato colpevole di manipolazione della partita. I bafana bafana avevano inizialmente vinto 2-1 ma la FIFA ritenne colpevole l’arbitro ghanese (a volte è proprio piccolo il mondo) Joseph Lamptey di aver indirizzato il match verso un numero minimo di gol per rendere vincenti determinate scommesse. Fra l’altro, anche in quella occasione, vi era di mezzo un calcio di rigore fischiato ai danni di Kalidou Koulibaly. Nel replay il Sudafrica ha perso 2-0 e il Senegal si è qualificato per la Coppa del Mondo in Russia. “Ovviamente stiamo esaminando il precedente. E pensiamo che la stessa decisione dovrebbe essere presa dopo quanto accaduto in questa partita del Ghana. Vogliamo sia fatta giustizia”, ha aggiunto Mothlante.

Precedente Roma, Veretout: “I rigori? Li alleno ogni giorno” Successivo Le aperture portoghesi - Portogallo ai play-off, la Federazione conferma il c.t. Santos

Lascia un commento