Striscione ultrà sotto la sede dell’Inter: “Skriniar non si tocca! Patti chiari…”

La Curva Nord ribadisce al club il sentimento dei tifosi, che dopo gli affari sfumati di Dybala e Bremer, non vogliono perdere il difensore slovacco

Dai social network alla strada, il sentimento dei tifosi dell’Inter è comune. Milan Skriniar non va ceduto. Si tratta di un hashtag che ha preso piede oltre un mese fa, quando il Paris Saint-Germain aveva trovato le porte aperte per trattare il difensore: #SkriniarNonSiTocca, condividevano moltissimi utenti di Twitter. Un chiaro desiderio del fan che si scontra con le imposizioni della proprietà di chiudere il mercato in attivo e che quindi ha visto la dirigenza costretta a valutare il sacrificio di un titolare. Ora l’attaccamento allo slovacco è arrivato anche alla sede nerazzurra in modo esplicito, con uno striscione della Curva Nord a campeggiare in Viale della Liberazione: “Patti chiari, amicizia lunga… Skriniar non si tocca!”.

Nero su bianco

—  

Come accennato, si tratta di un sentimento diffuso già da settimane, ma che negli ultimi due giorni è stato rinvigorito dagli sviluppi del calciomercato. Prima il passaggio di Paulo Dybala alla Roma, poi – soprattutto – quello di Gleison Bremer alla Juventus. È un po’ come se il brasiliano del Torino fosse un rimpiazzo apprezzato dalla tifoseria in caso di offerta irrinunciabile per Skriniar. Ora che l’obiettivo ha già concluso le visite mediche a Torino, Milan è però tornato a gran voce tra gli insostituibili. Da questo punto di vista la retromarcia nerazzurra delle ultime ore pare accontentare i sostenitori: di certo lo slovacco non sarà svenduto, se ne riparlerà in caso di offerta rialzata da Parigi. Ma, ormai è chiarissimo a tutti, la Curva non apprezzerebbe.

Precedente Lavezzi: "Juve, che colpo! Di Maria è classe pura. Ma la favorita per lo scudetto è..." Successivo Juve U23, ufficiale: Anzolin passa al Wolfsberger

Lascia un commento