Strapotere Olimpus Roma. “Tanta soddisfazione. Ma piedi per terra”

Lo scontro diretto vinto contro il Meta Catania all’ultima giornata, ha permesso all’Olimpus Roma di allungare ulteriormente al comando della Serie A New Energy di futsal. Dieci punti di vantaggio sul Napoli Futsal, un attacco atomico (quasi quattro gol e mezzo a partita, Fortino-Marcelinho coppia gol da 31 reti in 15 partite) ma anche una buonissima tenuta difensiva (solo 5 gol in più dell’Ecocity Genzano, miglior difesa del campionato), uno strapotere evidenziato dalla classifica se si comparano i dieci punti di vantaggio dell’Olimpus Roma con le tredici squadre che stanno sotto, tutto nello spazio di 12 punti.

CAMPIONATO ANCORA LUNGO

I Blues di D’Orto hanno dominato il girone di andata, D’Orto se la gode consapevole che la regular season è soltanto un viatico per arrivare nella migliore posizione possibile ai playoff quando ci sarà in ballo lo scudetto. “Il Meta Catania è una grande squadra – analizza l’allenatore dei capitolini – non è stato, abbiamo fatto una grandissima difesa: importante vincere anche quando non si gioca al meglio”. Lo strapotere dell’Olimpus Roma è un qualcosa da tenersi stretto, un motivo di gioia nel presente, puntando sempre a un futuro migliore. “Classifica importante – continua Daniele D’Orto – sicuramente c’è soddisfazione per quello che abbiamo fatto finora, ma il campionato è ancora lungo, i playoff scudetto sono lontani: lì di saranno partite ancora più difficili, noi dobbiamo restare con i piedi per terra, e cercare di partita per partita”. Un Olimpus Roma può forte dell’anno scorso, dove si è inchinata soltanto alla Feldi Eboli nelle Finals tricolori? Per ora è così, D’Orto ci scherza su: “Gallina vecchia – ride – fa buon brodo”.

CAMPIONATO CON VISTA COPPA ITALIA

Il girone di ritorno riparte con questa classifica: Olimpus Roma 37, Napoli Futsal 27, Ecocity Genzano, L84 e Meta Catania 26, Feldi Eboli 25, Came Treviso e Sandro Abate Avellino 24, Italservice Pesaro 22, Active Network e Sporting Sala Consilina 20, Ciampino Futsal e Pirossigeno Cosenza 15, Saviatesta Mantova 5, Olimpia Verona 1. Una classifica che ha prodotto anche il primo turno di Coppa Italia, al via il 23 gennaio: in palio la Final Four in primavera: Olimpus Roma-Olimpia Verona, Sandro Abate-Italservice Pesaro, L84-Pirossigeno Cosenza, Meta Catania-Fortitudo Pomezia, Ecocity Genzano-Ciampino Futsal, Feldi Eboli-Sporting Sala Consilina, Napoli Futsal-Saviatesta Mantova, Came Treviso-Active Network.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Coppa Italia, primo verdetto: Fiorentina o Atalanta alla Final Four Supercoppa Successivo Superbonus Dybala: sul più bello svanisce