Stampa inglese, c’è il “sì” di McKennie. Ora la Juve tratta col Leeds

La squadra di Premier League, impegnata al momento nella lotta per non retrocedere, avrebbe individuato nello statunitense l’uomo giusto. Sullo sfondo Aston Villa, Newcastle e Arsenal

Dal nostro corrispondente Davide Chinellato @dchinellato

25 gennaio – LONDRA

La Juve sta parlando col Leeds per la cessione di Weston McKennie, che avrebbe già dato l’ok al trasferimento, secondo i giornali inglesi. La squadra di Premier League in cui sta brillando Willy Gnonto, impegnata al momento nella lotta per non retrocedere ma con obiettivi più importanti, è in cerca di un rinforzo per il suo centrocampo e avrebbe individuato nello statunitense bianconero l’uomo giusto. Il sì del giocatore è arrivato, ora resta da capire come trovare l’intesa tra i due club.

LA FORMULA

—  

McKennie, 24 anni, è arrivato alla Juve nel 2020 con un accordo in scadenza nel 2025. Finora ha giocato 15 partite in Serie A, segnando 1 gol, ma Allegri lo ritiene sacrificabile ed è stato messo sul mercato. Il centrocampista cresciuto nello Schalke 04 aveva addosso gli occhi di diversi club di Premier, ma il Leeds è quello che ha fatto l’approccio più convinto. I due club avrebbero parlato di un prestito con obbligo di riscatto, la formula preferita dalla Juve ma che soddisfa meno il club di Elland Road, che vorrebbe invece solo l’opzione per completare in estate un trasferimento a titolo definitivo, senza obblighi. I due club stanno continuando a parlare, con sullo sfondo Aston Villa, Newcastle e Arsenal, le altre squadre di Premier che avrebbero messo gli occhi su McKennie. Il Tottenham, che ha seguito a lungo lo statunitense, si sarebbe tirato indietro.

MCKENNIE-LEEDS

—  

McKennie in bianconero non ha mai veramente convinto, ed è per questo che Allegri lo ritiene sacrificabile e il club sta cercando di monetizzare. Il Leeds sarebbe per tanti motivi una destinazione perfetta per lui: ritroverebbe la piccola colonia Usa nel club di Elland Road, capitanata dal tecnico Jesse Marsch, con Tyler Adams come partner perfetto per il centrocampo come già successo in tante occasioni nella nazionale a stelle e strisce. “Io e Tyler siamo perfetti insieme: lui corre per tutti e due e io faccio le giocate – aveva scherzato McKennie in passato -. In verità ci conosciamo da tempo e sappiamo bene quali sono i punti di forza e le debolezze dell’altro”. McKennie già si vede con la nuova maglia: ora tocca a Leeds e Juventus trovare l’intesa perché succeda.

Precedente Ranieri incorona De Rossi: le parole d'affetto del tecnico del Cagliari Successivo Diretta Inter Fiorentina Primavera/ Streaming video tv: la Supercoppa Italiana

Lascia un commento