Stadio Roma, un diritto di cittadinanza

Se l’Olimpico di una semifinale di Conference vi ha conquistati, potete facilmente intuire quanto conti per la Roma la costruzione di uno stadio di proprietà. L’elemento finanziario, per un bilancio alla ricerca incessante di equilibrio, si specchia nell’esempio di giovedì scorso: i 2,5 milioni incassati dai Friedkin per la partita contro il Leicester potrebbero essere moltiplicati in un’arena da vivere sette giorni a settimana con la disponibilità esclusiva dei ricavi, a cominciare dal cosiddetto food and beverage. Le infrastrutture sono un presupposto insostituibile di crescita aziendale, per tutti i club italiani. Sono la strada obbligata per rimettersi in corsa con i Paesi più evoluti. 

Ma siccome la Roma è una realtà unica, per passione ed empatia, preferiamo qui concentrarci sugli effetti puramente tecnici di uno stadio romanista. Quanti punti in più produrrebbe in classifica? Quanti problemi può risolvere in Europa? L’Olimpico ha fatto la sua parte, in questa stagione, grazie a Mourinho che ha saputo canalizzare la voglia di vincere dei tifosi e grazie a un’adeguata politica dei prezzi. Però uno stadio da 55.000 posti senza pista d’atletica, pensato solo per il calcio, è un investimento insostituibile sul potenziamento della squadra, oltre che della società. 

La speranza, visto che da tempo si parla dell’area di Pietralata, è che i Friedkin incontrino meno ostacoli politici di chi li ha preceduti. La rinuncia a Tor di Valle, molto ragionata, è un segnale: noi abbandoniamo l’idea di creare un quartiere perché vogliamo solo lo stadio ma voi, amministratori della città, vi impegnate a collaborare. Su quale sito, non importa. Neppure ai Friedkin. Qui non c’è il rischio di una speculazione edilizia, neppure teorico. C’è solo il diritto civico a migliorare. Tutti quanti.

Roma-Leicester, Olimpico da brividi: la spinta dei tifosi giallorossi

Guarda la gallery

Roma-Leicester, Olimpico da brividi: la spinta dei tifosi giallorossi

Maglia Abraham: scopri l’offerta

Precedente Stadio Roma, lo scatto di Pietralata Successivo Feyenoord, come costruire un miracolo con pochi soldi

Lascia un commento