Squalifica di Mourinho, c’è il ricorso d’urgenza: la Roma spera di averlo con la Juve

Depositata nel pomeriggio la richiesta dopo l’espulsione di Cremona: tra oggi e domani la discussione, il tecnico non parteciperà al dibattimento alla Procura Federale

L’obiettivo è “restituire” la panchina a José Mourinho prima del fischio d’inizio di Roma-Juventus. Per questo il club dei Friedkin, rappresentato dai suoi legali, nel pomeriggio ha depositato in Procura Federale un ricorso d’urgenza per annullare le due giornate di squalifica inflitte al portoghese dopo l’espulsione rimediata a Cremona. Un episodio diventato subito un caso mediatico, in seguito alle frasi ingiuriose rivolte allo Special One dal quarto ufficiale Marco Serra, che ha convinto il Procuratore Chinè ad aprire un fascicolo d’indagine. Proprio sulla base di quanto successo allo Zini martedì scorso, a Trigoria sono convinti di riuscire ad ottenere il totale annullamento del provvedimento adottato dal giudice sportivo.

ATTESA

—  

Il ricorso della Roma verrà discusso tra oggi e domani – i giallorossi non hanno ancora ricevuto una risposta da via Campania – ma Mourinho non parteciperà al dibattimento. Il tecnico dunque attenderà al Fulvio Bernardini la decisione della Procura Federale, senza la necessità di recarsi (per la seconda volta in meno di 48 ore) davanti a Chinè. Lo Special One infatti ha già fornito la sua versione dei fatti durante l’audizione di ieri.

Precedente Diretta discesa Aspen/ Streaming video Rai: Kilde per la Coppetta, CdM sci Successivo Da Yildiz a Nonge Boende: tutto l'oro della Juve in Primavera

Lascia un commento