Spunta il like a Inzaghi dopo il pari. Prima Pellegrini ora Totti, capitani nella bufera

Era successo al centrocampista ed è ricapitato anche all’ex numero dieci giallorosso. Scoppiano le critiche per un “mi piace” poco gradito ai tifosi

Ormai, sempre più spesso, il rapporto tra giocatori e tifosi vive sui social. Inevitabile, anche perché da un anno gli stadi sono chiusi. È inevitabile, pure, che like, foto, post e commenti facciano arrabbiare, soprattutto quando giocatori (o ex giocatori) preferiscono l’amicizia al tifo. È il caso, a Roma, di Lorenzo Pellegrini e Francesco Totti: il capitano di oggi e quello di ieri sono, infatti, finiti nella bufera per aver pubblicato, il primo, una foto con Immobile, e il secondo un “like” al post di Inzaghi sul pareggio del Benevento (proprio contro la Roma). Per quanto riguarda Totti non è la prima volta che succede: in passato “mi piace” galeotti erano già finiti sui profili di Vieri per il compleanno della Lazio o su quello di Buffon per la vittoria della Juventus, ma lo storico numero 10 della Roma non aveva mai commentato. Lo ha fatto, invece, quando sono comparsi dei like dal suo profilo contro l’amico Florenzi. Troppo grande il rapporto tra i due, cresciuto negli ultimi anni, per non chiarire l’equivoco.

Capitani e polemiche

—  

Anche Pellegrini, di recente, è finito nel mirino dei social: sotto la foto in cui annunciava la seconda paternità erano arrivati sgradevolissimi commenti che lo avevano spinto a reagire e avevano portato la società a prenderne giustamente e pubblicamente le parti. Due giorni fa, per la foto di auguri a Immobile, è successo lo stesso: uno striscione da parte di un gruppo della curva, tante critiche sui social. Pellegrini però, così come Totti, ha le spalle larghe. E se Francesco non ha mai negato l’amicizia con Nesta in passato o, ora, quella con Inzaghi e Buffon (con cui ha vinto un Mondiale, esperienza che ti lega a vita), Lorenzo non ha mai nascosto il legame con Immobile e la sua famiglia. In fondo, capitani si è anche così: esporsi, senza timore delle conseguenze, non mostrando una faccia diversa a seconda delle occasioni e delle opportunità.

Precedente Milan, "Tapiro d'oro" a Ibrahimovic: "Tanti errori, ma ci riprenderemo" Successivo Diretta/ Ravenna Feralpisalò (risultato finale 0-0): pari senza gol

Lascia un commento