Sponsor cinesi in fuga dall’Inter: in pratica, resta solo Suning

Le sponsorship regionali sono state una nuova fonte di ricavi durante l’era Zhang sfiorando i 100 milioni annui. Quest’anno, dopo l’ultimo recesso, gli introiti sono crollati

Gli sponsor regionali, in particolare quelli asiatici, sono stati il segno distintivo dell’era Suning nell’Inter. Nel 2016 l’avvento del gruppo di Nanchino, gettando un ponte tra l’Oriente e Milano, ha propiziato l’attivazione di una ricca serie di contratti commerciali che hanno fatto lievitare il fatturato nerazzurro. Ma è stato un fuoco effimero, che si sta inesorabilmente spegnendo.

Precedente Juve, ecco chi è Witsel: l'allenamento, i ricci, Zidane e l'amico Lukaku. Il suo mondo Successivo Marchisio: “Dov’è finito il Dna Juve? Sembra l’anno di Delneri”

Lascia un commento