Spinelli, arrestato l’ex presidente Livorno: terremoto giudiziario in Liguria

Guai in vista per Aldo Spinelli. In Liguria è appena scoppiato un vero e proprio terremoto giudiziario con un’inchiesta riguardante il porto di Genova. Per il governatore della regione Giovanni Toti e il terminalista genovese, ex presidente del Genoa e del Livorno, sono infatti scattati gli arresti domiciliari dopo le accuse di corruzione. Oltre a loro altre nove persone sono state sottoposte a diverse misure cautelari ed è stato effettuato un sequestro di 570mila euro nei confronti di alcuni imprenditori. Attualmente la Procura di Genova ha disposto nuove perquisizioni. In carcere invece l’ex presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, oggi amministratore delegato di Iren.

Secondo l’inchiesta che ha portato ai domiciliari il presidente della Regione Liguria, coordinata dai pm Federico Manotti e Luca Monteverde, l’imprenditore avrebbe dato soldi a Toti per ottenere in cambio favori come la concessione a Spinelli per le aree del terminal Rinfuse.

Spinelli, cosa è successo

Al Presidente della Regione Liguria si contesta di avere accettato da Aldo Spinelli e Roberto Spinelli le promesse di vari finanziamenti e ricevuto complessivamente 74.100 euro a fronte di più impegni. “Trovare una soluzione” per la trasformazione della spiaggia di Punta Dell’Olmo da “libera” a “privata“, l’agevolazione dell’iter di una pratica edilizia relativa al complesso immobiliare di Punta Dell’Olmo di interesse di Aldo Spinelli e Roberto Spinelli e pendente presso gli uffici regionali; velocizzare e approvare la pratica di rinnovo per trent’anni della concessione del Terminal Rinfuse alla Terminal Rinfuse Genova S.r.l. (controllata al 55% dalla Spinelli) pendente innanzi al Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, approvata il 2.12.2021; assegnare a Spinelli gli spazi portuali ex Carbonile ITAR e Carbonile Levante (assegnazione avvenuta rispettivamente in data 7.6.22 e in data 19.12.22); assegnare a Spinelli un’area demaniale in uso al concessionario Società Autostrade (ASPI), 3; agevolare l’imprenditore nella pratica del “tombamento” di Calata Concenter (approvata dal Comitato di Gestione in data 29.7.2022).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Moviola Udinese-Napoli: Aureliano va piano, giusto annullare lo 0-2 di Osimhen Successivo Inter, grandi manovre in attacco: via Arnautovic, un top player per puntare alla Champions

Lascia un commento