Spezia, Motta: “Risultato che inganna, non c’era tanta differenza col Verona”

Lo Spezia incappa in un pomeriggio da dimenticare.

Lo Spezia incappa in un pomeriggio da dimenticare. Sconfitta nettissima in casa dell’Hellas, nonostante i numeri siano paradossalmente a favore dei bianconeri. Dodici tiri in porta, maggior palleggio, ma zero gol. Il Verona, invece, ha concretizzato al massimo le conclusioni verso la rete avversaria. Un 4-0 che lascia parecchio su cui riflettere e lavorare. Thiago Motta, al termine della sfida, analizza il Match ai microfoni di DAZN. 

GIORNATACCIA– Classica partita in cui va tutto storto sin dall’inizio ma è evidente che qualche problema ci sia. Lo Spezia continua a concedere troppo: peggior difesa del campionato. Lecito chiedersi se sia il caso di rivedere qualcosa nell’atteggiamento. “La partita si è messa subito in salita, non cerco scuse nelle assenze. Abbiamo preso dei gol assolutamente evitabili, poi la squadra ha creato occasioni da gol senza concluderle. Serve maggiore cinismo nelle due aree, perché è lì che si risolvono le partite. Il risultato alla fine è ampio ma non rispecchia la reale differenza fra le due squadre. Per quanto riguarda l’espulsione di Bastoni non lo ritengo un calciatore cattivo. Un gesto del genere, fatto di proposito, non è certamente nelle sue corde. Lui è un ragazzo pulito. Il rosso non ha influito sulla partita ma non voglio che il ragazzo sia considerato per come non è”.

PROSPETTIVE – Contro Juve e Milan c’è stata la prestazione. Con l’Hellas invece la squadra è mancata anche sotto questo aspetto. Tanti problemi di formazione, ma anche una certa arrendevolezza. E la classifica inizia a preoccupare. Quattro sconfitte nelle ultime cinque partite. “Le partite di calcio possono cambiare in base anche agli episodi. Avessimo segnato noi per primi sono convinto che si sarebbe visto qualcosa di diverso. Adesso occorre continuare a lavorare sui concetti che, nel bene e nel male ci hanno portato sino ad oggi, migliorando certi aspetti.  E mi riferisco in particolare al lato psicologico e caratteriale. Serve maggiore cattiveria. In queste due settimane ci concentreremo in vista della sfida con la Salernitana”.

Precedente Sampdoria, D'Aversa: "Serve maggiore equilibrio di squadra" Successivo Sampdoria-Udinese, le pagelle: Candreva sontuoso, 7. Male Walace, 5,5

Lascia un commento