Speedy Dzeko come il Fenomeno, 6 reti nelle prime 7 gare: “Mai fatto gol al primo tocco”

Esordio record come Ronaldo. Il bosniaco entra e ribalta il Sassuolo segnando dopo 33″ e procurandosi il rigore vittoria: “Squadra di carattere, contava solo il risultato”

Ora si è capito perché Inzaghi non rinuncerebbe a Dzeko nemmeno sotto tortura. Alla faccia dei suoi 35 anni e mezzo, Edin in campionato non si ferma più e con 6 gol nelle prime 7 giornate di campionato pareggia un record che resisteva dai tempi di Ronaldo il Fenomeno. Con tanti saluti anche a Lukaku.

Conta solo vincere

—  

“Ho fatto tanti gol, non me ne ricordo un altro al primo tocco di palla… C’è una prima volta per tutto” racconta Dzeko a Dazn. Perché il suo ingresso per un evanescente Correa paga nel giro di 33 secondi (eguagliato Morata, contro la Fiorentina in aprile), col fiuto dei grandi nell’avventarsi sul gran cross di Perisic. “Squadra con carattere – prosegue il bomber -? Sicuramente, l’abbiamo fatto vedere anche oggi. Ma prendiamo sempre la strada più difficile subendo gol. Non si può sempre giocare bene, alla fine conta il risultato. Sei gol dopo sette partite, so che era stato Ronaldo l’ultimo a riuscirci. L’Inter mi ha preso per questo, io so cosa posso ancora dare e anche loro lo sanno. Oggi contava solo il risultato, eravamo anche un po’ stanchi. Se ho già fatto dimenticare Lukaku? Guardiamo avanti, stiamo facendo bene, non penso proprio al passato. Continuiamo così”.

Anche alla Lukaku

—  

Dzeko però non impressiona soltanto per i gol. Lui sa accendere l’attacco, far girare tutta la manovra offensiva, difendere palla. E nelle ultime uscite ha aggiunto giocate alla Lukaku, andando pure ad attaccare la profondità. Come in occasione del rigore conquistato sul gran lancio di Brozovic. Senza dimenticare che per centimetri non è arrivata la doppietta, sull’assist di Barella poi vanificato dal Var. Grazie anche all’intesa con Lautaro (salito a quota 5), l’Inter delle tre rimonte consecutive in trasferta – prima volta nella storia – ha stabilito anche un altro record: mai infatti aveva segnato almeno due reti per 12 gare di fila in campionato. Superata la striscia del 1943.

Precedente Inzaghi: "Brutto primo tempo, ma abbiamo un grande spirito. Cambi decisivi" Successivo Risultati Serie A, classifica/ Diretta gol: Inter di rimonta, super Dzeko!

Lascia un commento