"Spalletti pagliaccio": bufera social sullo Spartak Mosca

La sfida tra Spartak Mosca e Napoli si è giocata sotto la dura neve russa ma la vera bufera è scoppiata solo al fischio finale. Luciano Spalletti si è rifutato di stringere la mano al collega, Rui Vitória, scatenando le polemiche. Il tecnico si è poi giustificato nel post partita: “Non l’ho salutato perché non mi è venuto a salutare all’inizio. Si saluta all’inizio della partita, non alla fine perché hai vinto”. Ma lo Spartak non deve aver digerito bene la questione, tanto da pubblicare un durissimo post social di risposta.

Sobolev inguaia il Napoli, non basta Elmas: ko sotto la neve di Mosca

Guarda la gallery

Sobolev inguaia il Napoli, non basta Elmas: ko sotto la neve di Mosca

Spalletti, lo Spartak Mosca attacca su Twitter

Lo Spartak Mosca ha attaccato duramente Spalletti al termine della gara, pubblicando il video del mancato gesto di saluto tra i due tecnici. “Due emoji per descriverlo? Hmm…”, scrive il club russo pubblicando due emoji, una fiduciosa con gli occhiali da sole e l’altra… di un pagliaccio. “Alla faccia del fair play”, conclude la società moscovita. Il tweet ha in breve scatenato i tifosi del Napoli e non solo, che hanno criticato in massa i toni poco sportivi utilizzati dall’account ufficiale di una società di calcio di tale livello.

Spartak Mosca-Napoli: bufera di neve e stadio imbiancato

Guarda la gallery

Spartak Mosca-Napoli: bufera di neve e stadio imbiancato

Precedente Inter-Shakhtar 2-0: bis di Dzeko, Inzaghi centra la qualificazione Successivo Inter-Shakhtar Donetsk 2-0: tabellino, statistiche e marcatori

Lascia un commento