Spalletti: “L’1-1 col Verona va accettato, ma potevamo fare qualcosa di più”

L’allenatore: “Nel secondo tempo ci siamo allungati, ma loro ci hanno aggredito”

Luciano Spalletti accetta il verdetto del campo. Il Napoli al Maradona non è andato oltre l’1-1 contro il Verona nella prima partita con addosso la maglia dedicata a Diego. È il primo pari interno della stagione, la seconda volta in Serie A che la squadra non ha vinto. Ma il tecnico non fa drammi: “Questo risultato va accettato, ma potevamo fare qualcosa di più”.

la spiegazione

—  

Nel dopopartita su Dazn, Spalletti condivide i dettagli della sfida col Verona. “Nel secondo tempo ci siamo allungati e disuniti. Non siamo stati bravi ad essere blocco squadra, a restare vicini – racconta -. Loro sono bravi a sfruttare le distanze: giocano aperti, a venirti addosso. Dovevamo essere più bravi a far girare palla e a far valere la qualità di squadra. Difficile preparare una partita come questa, contro una squadra che gioca in questo modo”.

emozione napoli

—  

Imbeccato da Sarri, che lo precede nel collegamento, Spalletti racconta anche l’emozione di allenare a Napoli. “Questa è una piazza che ti trasferisce amore e divertimento. Quando parli di calcio qui è come essere al luna park, diventa tutto bello e divertimento”.

Precedente Spalletti: "Parlare di calcio a Napoli è come andare al Luna Park" Successivo Sarri sorride: “Svolta dopo Bologna. Luis Alberto? Particolare ma intelligente”

Lascia un commento