Spalletti contro Allegri: Napoli-Juve è quasi una guerra di religione

Luciano era un mediano, Max un 10 classico: da tecnici hanno imboccato strade diverse rispetto ai loro, quasi a smentire quelli che erano sul campo

Spalletti contro Allegri, giochisti contro risultatisti. Napoli-Juve ha i contorni della disputa di religione che divide il calcio. Meglio vincere giocando bene, come fa il Napoli spallettiano e capolista, o vincere senza fronzoli come la Juve allegriana e inseguitrice? L’ennesima puntata di un dibattito senza fine.

Precedente Roma, Strootman torna da ex: "L'Olimpico è casa mia" Successivo Dopo il Var ora arriva il Saot. Ma si deve intervenire anche fuori area

Lascia un commento