Spal, Marino: “Ora la Juve: strada sempre più in salita”

REGGIO EMILIA“Loro giocano bene, è difficile limitare il loro palleggio. Sono contento perché la squadra ha fatto il massimo e abbiamo sfruttato la superiorità numerica. Li abbiamo limitati, ma giocano bene e quindi quando arrivano sulla trequarti sono imperevedibili”. Lo ha dichiarato l’allenatore della Spal, Pasquale Marino, ai microfoni della Rai dopo la gara di Coppa Italia con il Sassuolo: “Faccio i complimenti al Sassuolo: gran primo tempo. L’espulsione ha cambiato la partita, per noi sarebbe stato complicato senza. Abbiamo cercato di chiudere i varchi e cercato la qualificazione sfruttando la superiorità numerica. Complimenti ai miei che hanno lottato su ogni pallone. Ma è evidente che avere il vantaggio della superiorità e aver segnato ha messo la partita come volevamo noi sfruttando gli spazi che il Sassuolo concedeva. Sui miei non ho dubbi: in B Berisha è il portiere più forte e oggi lo ha dimostrato. Purtroppo abbiamo avuto tanti problemi e nonostante questo siamo lì a giocarci la promozione. Paloschi ha avuto il Covid, D’Alessandro non è stato bene: sono giocatori che hanno giocato in A e devono ancora esprimersi al massimo. Speriamo di essere più competitivi con il loro recupero. Unica di B in Coppa? Siamo soddisfatti: ora c’è la Juve, il cammino è sempre più in salita. Testa alla Reggiana? Sì, abbiamo cercato di gestire anche oggi le energie. Ma abbiamo visto Seck che ha fatto l’assist. E’ una sorpresa, lo vediamo crescere ma soprattutto ha tenuto botta di fronte a una squadra organizzata”.

Il Sassuolo di De Zerbi saluta la Coppa Italia. Missiroli e Dickmann trascinano la Spal

Guarda la gallery

Il Sassuolo di De Zerbi saluta la Coppa Italia. Missiroli e Dickmann trascinano la Spal

Precedente Napoli, Osimhen ancora positivo al tampone Successivo LIVE Atalanta-Cagliari alle 21.15: debutto dal 1' di Maehle, DiFra con Pavoletti

Lascia un commento