Spagna, l’allenatore strattona un suo giocatore… e viene espulso

L’Estremadura ha perso 3-1 contro il DUX Internacional de Madrid. Inoltre, il suo allenatore, Manuel Mosquera, è stato espulso dopo aver scosso il proprio calciatore Musa Drammeh.

Tempi duri all’Estremadura, sono in zona retrocessione nella Primera Divisione RFEF spagnola, la terza serie, con soli 12 punti. Inoltre, questa domenica hanno perso di nuovo sul proprio terreno 1-2 contro il DUX Internacional de Madrid allo stadio Francisco de la Hera. Il suo allenatore, Manuel Mosquera, è stato espulso dopo essersi messo in contatto con il suo stesso calciatore e averlo scosso in determinate occasioni. La relazione dell’arbitro includeva quanto segue su tale evento: “Rivolgendosi in panchina a un giocatore della sua squadra, nei seguenti termini: “Vai a cercare una squadra, cago sulla put….” , tenendolo per la maglia all’altezza del petto e scuotendolo, dovendo essere separato dal resto dello staff tecnico”.

Tuttavia, Mosquera ha confermato nella successiva conferenza stampa di non pentirsi dell’accaduto: “Ho visto che Musa non aveva troppa voglia di giocare. Deve imparare, è anormale che io abbia fatto così. Ma le cose vanno capite. Non mi pento di quello che è successo con Musa, avrei potuto fare diversamente, ma non me ne pento”. I giocatori dell’Estremadura sono in contestazione con la propria società in crisi economica, per via degli stipendi arretrati e ultimamente hanno anche minacciato di non voler più scendere in campo.

Precedente Francia, Pogba ko: a rischio per la sfida con il Kazakistan Successivo Ramsey verso l'addio alla Juve: ipotesi risoluzione del contratto

Lascia un commento