“Soulé, perché non è esploso subito alla Juve: i segreti e il futuro”

Andrea Bonatti, ex allenatore della Juventus Under 19, ha parlato a Radio Kiss Kiss. Il tecnico si è espresso sulla stagione da grande protagonista e la crescita di Matias Soulé con il Frosinone, dopo averlo allenato nelle giovanili bianconere. Bonatti ha anche fatto la sua previsione sul futuro del talento argentino che in estate rientrerà alla Juventus, ma su cui c’è l’interesse di molti club sia in Italia che all’estero.

L’ex allenatore di Soulé: “Può far bene ovunque”

Bonatti ha commentato così l’impatto di Soulé sul Frosinone in questa stagione: “Lui è un calciatore molto forte, che aveva bisogno di mettere nel suo bagaglio personale qualche gol decisivo ed importante. Con il Frosinone le pressioni sono ovviamente diverse rispetto alla Juve, ma ha comunque una grande responsabilità nella corsa salvezza. Si è messo in discussione e credo che potrebbe farlo anche in altre realtà già l’anno prossimo sia in piazze dello stesso livello che in quelle superiori. Come persona è molto attaccato alla famiglia, ma anche al suo lavoro. Al termine degli allenamenti devi cacciarlo dal campo perché continuerebbe ad allenarsi ed a calciare punizioni anche due ore dopo la fine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Gazzelle e la domanda ai fan durante il concerto: “Quanto sta la Roma?” Successivo Lazio, il momento della chiarezza