Sorrentino: “Penso a Maradona ogni giorno. Osimhen? È onirico”

Il regista da Oscar torna con “È stata la mano di Dio”: “Il Napoli trabocca di storia e di momenti indimenticabili. Vorrei fare un film su Lendl”

Diego Armando Maradona. Iniziamo quest’intervista così, citando il Pibe ancor prima dell’intervistato che, siamo certi, apprezzerà. Per Paolo Sorrentino Maradona è un pensiero ricorrente, una presenza costante. Semplicemente perché gli ha cambiato la vita. Anzi, gliel’ha salvata. Il grande regista napoletano gli ha dedicato l’Oscar per La grande bellezza, lo ha inserito in Youth e adesso, nella sua opera più intima, fa sì che Diego sia sempre nell’aria.

Precedente Diretta/ Trento Lecco streaming video tv: blucelesti per una scossa (Serie C) Successivo Pioli, tutti i numeri di una difesa scricchiola. Specie senza Tomori...

Lascia un commento