Soldati: “Spalletti nel cuore dell’Udinese, ma spero nel dispetto”

NAPOLI – “I seggiolini della Dacia Arena danno una visione ottica fantastica e pazzesca, da aggiungere che fanno sembrare lo stadio pieno“. Lo ha detto il presidente dell’Udinese Franco Soldati è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo, spiegando poi il suo punto di vista sul processo di digitalizzazione che sta vivendo il prodotto calcio italiano: “Mi auguro che non ci siano problemi per il telespettatore, temo questo. Anche io sto avendo problemi con Dazn, spero che riesca a trovare una soluzione e dei partner che aiutano a trasmettere le partite“. Lunedì l’Udinese affronterà il Napoli di Luciano Spalletti, un tecnico che ha lasciato grandi ricordi nell’ambiente friulano: “Spalletti, oltre ad essere un ex allenatore dell’Udinese, è un mio caro amico e una persona squisita, è rimasto nel cuore di tutti; tutto quello che ha avuto dalla vita cerca di darlo alle persone che stanno in difficoltà, ad Udine ci sono persone che ricevono ancora qualcosa da lui. Apprezzo la sua generosità”. E ancora: “Per quanto riguarda la partita spero di fargli un dispetto. Gotti? Siamo tutti contenti che sta continuando ad allenare, sta facendo crescere i giovani”. Poi la chiosa: “Quale sarà il prossimo gioiello dopo De Paul? Abbiamo 5 gioielli in squadra ma non voglio dirli e non dimentichiamoci delle cessioni di Barak e Lasagna che ci hanno fatto crescere”.

Mertens e il buongiorno di Tommaso: "Caffè per il bomber"

Guarda il video

Mertens e il buongiorno di Tommaso: “Caffè per il bomber”

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Precedente Dudek, rivelazione clamorosa sul rigore parato a Shevchenko: "Non sapevo che…" Successivo Napoli, Mertens e Ghoulam in gruppo

Lascia un commento